Le esperienze di Pietro Ingrassia tra l’Italia e il Medio Oriente


Dopo oltre 15 anni di carriera nel settore MEP, Pietro Ingrassia viene scelto dal governo degli Emirati Arabi Uniti, prima, e da quello dell’Oman in seguito per seguire prestigiosi progetti di opere pubbliche.


Pietro Ingrassia


Tappe fondamentali della carriera di Pietro Ingrassia

è un ingegnere civile-elettrico attualmente attivo in Medio Oriente in qualità di Project Manager per il settore delle dry utilities. Nato a Palermo nel 1972, consegue con lode la Laurea di Ingegnere Elettrico presso l’università della sua città natale. Avvia il proprio percorso professionale nel 1997 all’estero, dove collabora con Grundfoss prima e Siemens in seguito. Una volta rientrato in Italia viene scelto da AMG Energia S.p.A. per seguire progetti relativi alle energie rinnovabili e al risparmio energetico cofinanziati dall’UE. Come Project Manager e Design Leader partecipa alla realizzazione di prestigiose opere pubbliche quali infrastrutture civili e di natura commerciale quali ospedali, uffici e strutture alberghiere, somministrando consulenza alle società interessate e gestendo lo staff specializzato nella progettazione di impianti meccanici, elettrici e meccanici. Nel 2012 decide di tornare nuovamente all’estero, lavorando negli Emirati Arabi Uniti come Team Leader per il progetto Dibba Khorfakkan Ringroad e in seguito in Oman, dove, in qualità di Project Manager prima, e Chief Engineer dopo, collabora con le autorità locali per la realizzazione dell’Al Musannah Stadium e delle infrastrutture portuali di Kharubah, Lima e Mirbath. È il 2014 quando Pietro Ingrassia consegue la laurea specialistica frequentando il master di secondo livello in Project Management presso il Politecnico di Milano. Un anno dopo ottiene la certificazione LEED dell’U.S. Green Building Council.

 

Pietro Ingrassia: i progetti in Medioriente

Pietro Ingrassia, grazie a una carriera superiore ai 15 anni nel settore del MEP (Mechanical Electrical Plumbing), nel 2012 viene reclutato dal governo degli Emirati Arabi Uniti per seguire la progettazione e la realizzazione di un’opera stradale formata da un doppio tunnel lungo 550 metri inserito all’interno della Dibba Khorfakkan Ringroad. Successivamente si sposta nel Sultanato dell’Oman dove viene incaricato dal Ministero degli Affari Sportivi di occuparsi di tutte le fasi di progettazione del nuovissimo Al Musannah Stadium. In seguito riceve mandato dal Ministero dell’Agricoltura e della Pesca per la supervisione della costruzione dei porti di Mirbath, Lima e Kharubah. Nel 2016, in qualità di Project Manager, si occupa di tutte le attività di concept e preliminary design per le dry utilities di Mascate, capitale dell’Oman. Nello specifico segue i progetti per la fibra ottica, la rete elettrica, le telecomunicazioni e le energie rinnovabili. Oggi Pietro Ingrassia riveste il ruolo di Project Manager e gestisce un team di progetto con più di 30 persone provenienti da tutto il mondo e con competenze differenti. I progetti che attualmente segue sono stati commissionati sia da istituzioni pubbliche (Ministeri del Sultanato dell’Oman) sia da soggetti privati (società alberghiere, compagnie aeree e public utilities).