L’e-commerce è rosa e sempre più orientato al mobile


Le previsioni e i dati parlano chiaro, lo shopping online è gestito dalle donne e il mondo si sta sempre più profilando verso le vendite da smartphone.

Numerose sono le ricerche di questi ultimi tempi dedicati allo shopping online relazionato al mondo femminile e all’utilizzo dei dispositivi mobile.

Anche in Italia vediamo profilarsi questa tendenza tutta rosa e sempre più orientata allo smartphone, emersa anche negli ultimi dati esposti in occasione dell’E-commerce Forum 2016 da showroomprive.it dove, dall’analisi dei comportamenti d’acquisto online degli italiani, è emerso che il maggior numero di acquisti sul web è realizzato da donne.

Il 10% delle donne intervistate, su un campione di 1000 persone tra uomini e donne, afferma di fare il 70%  dei propri acquisti attraverso il canale online.

Nella parte di analisi dedicata all’uso del mobile vediamo che gli italiani tendono ad utilizzare sempre più lo smartphone per rimanere aggiornati su notizie, sconti e novità sui prodotti. Alla domanda “Quante volte al giorno ti connetti a Internet usando il tuo smartphone?” è emerso che il 32,23% degli italiani si connette ogni volta che riceve una notifica, il 28,26% ogni ora. Ma sono numerosi gli italiani che hanno una frequenza di accesso sul proprio smartphone ancora più elevata , il 9,07% degli italiani si connette ogni 45 minuti, il 14,74% ogni 20-30 minuti fino ad arrivare il 15,69% degli italiani, che si connette ogni 10-15 minuti-

L’osservatorio eCommerce B2c Netcomm – Politecnico di Milano afferma, a conferma ulteriore che, l’e-commerce da mobile segnerà un +50% nel 2016 con un’incidenza del 15% sul totale acquistato.

In questo momento vediamo comunque che, l’acquisto diretto da smartphone è prediletto dagli uomini, che preferiscono non perdere tempo in una nuova ricerca da altro device.

Anche le donne d’oltre oceano confermano questi dati e possiamo vederlo dall’analisi di Marketing to Women 2016 , curata da Fluent , che ha preso in esame le abitudini di 1500 donne americane e il loro comportamento nella rete.

Il 53% ha dichiarato di essere iscritta a newsletter commerciali e di essere propensa a fare acquisti online. Il 55% delle intervistate ha scaricato, sul proprio mobile, APP dedicate allo shopping ma, vediamo ancora un freno per finalizzare l’acquisto. Infatti, il 76% afferma che l’APP viene più facilmente utilizzata per informarsi, vedere il prodotto e confrontare le offerte.

Il presidente di Fluent afferma che “Le donne sono le principali decision makers dello shopping, al punto da rappresentare l’85% della spesa consumer per un giro d’affari di sette trilioni di dollari

Anche la ricerca di Influenster afferma che le donne attraverso il mobile ricercano recensioni sui prodotti mentre il sito web, viene considerato ancora il mezzo più affidabile.

Ma gli italiani che hanno dichiarato di fare i loro acquisti attraverso mobile, da dove li fanno?

Il 54,91% comodamente da casa e specificatamente il 18,90%  dal divano mentre guarda la TV.  Ma il 7,18% fa i propri acquisti da smartphone al lavoro, il 4,63% al bar o mentre si trova al ristorante, il 4,25% mentre aspetta i figli all’uscita da scuola, il 3,78% in ascensore, 3,59% sui mezzi pubblici e il 2,74% mentre sta facendo shopping nei negozi fisici.

Vediamo quindi che continua a confermarsi nel mondo e-commerce il binomio donne – shopping con un sempre maggiore utilizzo dei dispositivi mobile.