Le case in Xlam, un’ottima alternativa a livello antisismico

Una gran parte del territorio del nostro paese è a vulnerabile nei confronti dei sismi e, oltre alle zone “calde” ben note per la loro pericolosità, ci sono anche aree geografiche che pur non essendo caratterizzate da un rischio elevato possono essere comunque colpite da notevoli terremoti – come avvenne in Emilia nel 2012, ad esempio.

Casa di legnoOgniqualvolta si verifica un terremoto distruttivo l’opinione pubblica torna a occuparsi di una questione che, in realtà, non dovrebbe mai essere sopita: l’importanza delle costruzioni con tecniche e materiali antisismici, fondamentali perché venga garantita la sicurezza.

Come si costruiscono abitazioni a prova di terremoto? Una soluzione può essere l’impiego di calcestruzzo precompresso armato in abbinamento a cemento rinforzato mediante elementi di acciaio al carbonio, da utilizzare per costruire edifici caratterizzati da una forma simmetrica e in cui non siano presenti giunti strutturali che possono rendere la struttura debole e rompersi in caso di forti eventi sismici.

Ancor meglio, è possibile impiegare il legno per la costruzione delle abitazioni, un materiale che naturalmente assorbe le onde sismiche deformandosi e disperdendo l’energia senza compromettere la stabilità della struttura. L’elasticità del legno è un pregio importante a livello antisismico e, inoltre, case di questo tipo sono anche isolate in modo efficace dai rumori e dal freddo invernale (o dal caldo estivo), per non parlare poi della loro ecosostenibilità.

Un materiale molto apprezzato è lo Xlam, costituito da pannelli prefabbricati che possono essere usati a piacimento per la costruzione di case in legno: a Parma affidati ad Arteco (artecoparma.it) per la progettazione e la realizzazione di case in Xlam belle e solide.

Lascia un commento