Lazio in Gioco: due giornate di formazione generale sul Gioco d’Azzardo Patologico


GAPL’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Cori informa che il 26 e 27 Novembre 2015, dalle ore 09:00 alle ore 14:00, a Latina, in viale Pierluigi Nervi (c/o Centro Commerciale Latinafiori Torre 5 Gigli), si terranno due giornate di formazione generale sul tema ‘Gioco d’Azzardo Patologico’, gratuite ed aperte sia agli operatori del settore che ai cittadini in vario modo interessati.

Nel corso di ambedue gli incontri verranno forniti aggiornamenti sul fenomeno, approfondendo le evidenze scientifiche, le teorie e i modelli interpretativi, gli strumenti e le metodologie di intervento, i quadri normativi di riferimento. Tutti coloro che vogliono aderire possono rivolgersi ai Servizi Sociali del Comune di Cori: 06.96617216 – servizisociali@comune.cori.lt.it

Sarà un importante momento di formazione nei confronti di una problematica sempre più diffusa, anche tra i giovani. Nell’ultimo decennio il consumo di giochi d’azzardo è cresciuto di oltre il 200%, soprattutto a causa del combinato disposto crisi-diffusione di giochi ‘moderati’ ad alta frequenza e bassa rimuneratività che hanno arruolato ampi e trasversali settori della popolazione.

L’iniziativa rientra nel Progetto LIG – Lazio in gioco – Azioni di supporto al Piano regionale per la prevenzione dei rischi dovuti al gioco d’azzardo patologico – della Regione Lazio, che punta a rafforzare la rete di strutture territoriali e la consapevolezza sociale sul Gioco d’Azzardo Patologico, offrendo sostegno e conoscenza per la prevenzione e la riduzione della dipendenza da G.A.P.

Nello specifico queste misure si affiancano agli Sportelli di informazione ed ascolto, aventi il compito di accogliere le persone affette da G.A.P. e i loro familiari e orientarli versi ai servizi socio-sanitari presenti sul territorio. A Cori lo Sportello, inaugurato lo scorso 28 Ottobre, è aperto tutti i mercoledì dalle ore 12:30 alle ore 14:30, al piano terra del Comando di Polizia Locale: 06/96617232.