Lavorazione dei metalli: la carpenteria pesante


Per migliaia di anni, la lavorazione dei metalli è stata una componente chiave dello sviluppo e dell’assemblaggio di strutture e merci. La carpenteria indica un tipo di lavorazione o di montaggio di una serie di elementi che insieme costituiscono parti fondamentali di strutture portanti.

Oggi distinguiamo nell’ ambito della carpenteria due sottocategorie:

la carpenteria pesante e la carpenteria leggera. La principale differenza sta nella lavorazione di metalli di spessore diverso. La carpenteria leggera comprende tutte le lavorazioni non strutturali, come porte, cancelli, serramenti, recinzioni. La carpenteria pesante è un processo basilare per modellare il metallo in porzioni utilizzabili nell’assemblaggio o nella creazione di strutture metalliche. Questo potrebbe includere la creazione di parti metalliche per veicoli per il trasporto, come ad esempio navi, aerei e automobili, così come le grandi strutture come ponti ed edifici. La fabbricazione comporta la costruzione di oggetti di metallo di grandi dimensioni attraverso il taglio, la piegatura e altri processi. La carpenteria pesante comprende varie tipologie di lavorazioni, quali la carpenteria, la calandratura e la saldatura. E’ importante fare affidamento ad aziende specializzate per svolgere lavori di calandratura metallica, in modo che forniscano lavori notevolmente professionali e di qualità che osservino gli standard di sicurezza relativi alle strutture.

Fra le lavorazioni di carpenteria pesante, la calandratura è un processo di lisciatura e compressione del materiale, che si attua facendo passare un singolo foglio di materiale continuo attraverso una pluralità di coppie di rulli riscaldati. I rulli in combinazione sono chiamati calandre. I cilindri della calandra sono costruiti in acciaio con una superficie rigida, o acciaio rivestito con fibra. Altro lavoro di carpenteria associata al lavoro di calandratura prevede la produzione e l’assemblaggio di parti di impianti, come serbatoi, tubi, caldaie, compressori, necessari di alti standard di produzione nel rispetto di ogni normativa vigente. La saldatura è un ramo della carpenteria pesante che interessa l’ultimo step della produzione dei materiali lavorati in precedenza, attraverso rifinitura e assemblaggio di più parti, da effettuare in maniera altamente professionale al fine di non perdere alcuna proprietà meccanica dei metalli interessati nella lavorazione.

Con il progredire della tecnologia nel corso del tempo, le innovazioni e le scoperte nella lavorazione dei metalli sono state di vitale importanza. Mentre, in passato, non era una economia florida come negli altri settori, oggi la lavorazione dei metalli è un settore importante in tutto il mondo. Uno degli aspetti che spinge la crescita della carpenteria pesante è anche il successo dei compratori finali. Il settore delle costruzioni è un esempio perfetto perché è considerato il più grande consumatore di acciaio nel mercato mondiale. L’acciaio è considerato il metallo più importante nel mercato attuale e la sua elevata resistenza lo rende una parte essenziale di infrastrutture e macchinari.  Anche la lavorazione dell’acciaio è cambiata molto negli ultimi anni; infatti, si utilizza sempre di più il taglio laser. Esso è un processo di taglio utilizzabile solo su alcuni tipi di metallo e viene utilizzato ampiamente nell’industria manifatturiera. Il processo di taglio può essere effettuato tramite combustione, fusione o altre tecniche.

La gestione delle catene di produzione d’acciaio richiede innovazione miglioramento continuo. Le sfide maggiori sono da affrontare nello stoccaggio e nel trasporto delle materie prime, come pure dei prodotti finiti. Di peso compreso tra uno e 25 tonnellate, il trasporto dell’acciaio si presenta come una delle più grandi sfide ingegneristiche, e nei prossimi anni attendiamo nuovi sviluppi anche nella tecnologia dei trasporti.