Lavello da cucina in acciaio inox: perché sceglierlo


Quando si deve scegliere un lavello da cucina perfetto per il proprio arredamento quasi sembra trovarsi in difficoltà tra i tanti modelli e la grande varietà di materiali a disposizione. Bisogna però dire che la maggior parte delle volte, la scelta ricade su un lavello da cucina comodo, pratico, funzionale, ma soprattutto in acciaio inox!

Ma come distinguere un lavello da cucina in acciaio inox di buona qualità da un altro più scadente? Il segreto sta tutto in questi piccoli suggerimenti che stiamo per darvi che vi permetteranno di fare degli ottimi acquisti anche online senza correre il rischio di essere fregati.

Prezzo più alto = migliore qualità

Anche se si pensa che acquistare un lavello in acciaio inox sia meno costoso, bisogna ammettere che il prezzo dipende molto dal design e dal trattamento a cui viene sottoposto l’acciaio e soprattutto dallo spessore dell’acciaio stesso. Infatti un lavandino da cucina più bello con tanto di satinatura e trattamento antigraffio può arrivare a costare più di mille euro.

Acciaio inox solo AISI 304 – 18/10

Quando si parla di acciaio inox l’unico materiale a cui dover pensare è solo ed esclusivamente alla sigla internazionale AISI 304. Con questa nomenclatura si identifica la percentuale variabile degli ingredienti presenti nella lega dell’acciaio. In pratica si parla di una percentuale tra 18 e 20 di Cromo al cospetto di una percentuale tra 8 e 11 di Nichel. Nella maggior parte dei casi si ritroverà in commercio un lavello da cucina in acciaio inox 18/10. Infatti la combinazione dei due ingredienti è perfetta per assicurare resistenza e lucentezza nel tempo. Mentre il cromo conferisce resistenza alla corrosione e lucentezza, il nichel è un ingrediente perfetto per garantire resistenza alla corrosione.

Caratteristiche del lavello da cucina in acciaio inox

Se la lega che serve a realizzare un lavello in acciaio inox è composta sempre dagli stessi elementi, ciò che permette di fare la differenza a livello qualitativo è proprio la presenza in percentuale di cromo rispetto a quella del nichel. Questo rapporto varia molto a secondo dei trattamenti che un normale lavello da cucina subisce durante il processo di lavorazione. A partire dalla lavorazione degli angoli, se arrotondati o squadrati, fino allo spessore che di norma varia dai sette agli otto decimi di millimetro. Inoltre un lavello in acciaio inox ha la principale caratteristica di essere resistente, igienico ma soprattutto un design moderno e bello da guardare con finiture particolari.

  • Resistente contro graffi, urti, macchie e alle alte temperature;
  • Igienico in quanto facile da pulire e la sua superficie risulta essere antibatterica;
  • Design moderno e con possibilità di poter realizzare il proprio lavello in acciaio inox con finiture particolari a scelta tra lucide, dekor oppure satinata.

Pulizia dell’acciaio inox: pratica, facile e veloce

Un lavello in acciaio inox molto spesso spaventa al momento dell’acquisto perché si ha paura del trattamento di pulizia da attuare. Al di là di ogni remora, basta seguire una serie di indicazioni e piccoli suggerimenti che sono elencati di seguito o quantomeno dare una lettura al foglietto illustrativo che accompagna la confezione del lavello dell’azienda in cui saranno indicati se il prodotto ha bisogno di particolare cura e manutenzione.

  • Non utilizzare prodotti “da supermercato” particolarmente aggressivi o con azione anti calcare
  • Non abusare dell’utilizzo di prodotti che sono utilizzati per sgorgare i lavandini in quanto contengono ingredienti che corrodono l’acciaio se lasciati sulla superficie in acciaio senza essere risciacquati in tempo.
  • Bisogna utilizzare solo creme detergenti specifiche per l’acciaio inox che sono non abrasive e per il trattamento specifico dell’acciaio ideale per farlo rimanere bello a lungo.