L’arte del maneggiar l’insegna entra nel patrimonio del folklore italiano con gli Sbandieratori dei Rioni di Cori


Gli Alfieri coresi hanno donato una bandiera storica del gruppo al Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari di Roma in occasione dell’inaugurazione del Museo delle Civiltà. Si tratta del primo ed unico drappo finora esposto in un istituto culturale nazionale a rappresentare l’arte del maneggio dell’insegna. In questi giorni inoltre i Rioni stanno facendo conoscere il folklore corese della bandiera in Iran, all’11th Marivan International Street Festival. L’annuncio: gli Sbandieratori dei Rioni di Cori sono i vincitori del Premio Immagine Latina 2016.

Altro prestigioso traguardo per gli Sbandieratori dei Rioni di Cori che nell’anno del 50° anniversario della loro fondazione hanno avuto l’onore di donare una bandiera storica del gruppo al Museo delle Arti e delle Tradizioni popolari di Roma. Si tratta del primo ed unico drappo finora esposto in un istituto culturale nazionale a rappresentare l’arte del maneggiar l’insegna, peraltro nel suo stile più vicino all’originale, quale è quello tramandato dalla scuola di sbandieramento corese, di cui i Rioni furono capostipiti nel 1966, oggi unica in Italia.
La consegna è avvenuta domenica 25 Settembre nel weekend di inaugurazione del Museo delle Civiltà di Roma, coincidente con le Giornate Europee del Patrimonio. La sua istituzione ha permesso di raggruppare sotto un’unica gestione quattro importanti musei capitolini: il Museo Nazionale Preistorico Etnografico ‘Luigi Pigorini’, il Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari, il Museo Nazionale dell’Alto Medioevo e il Museo Nazionale d’Arte Orientale ‘Giuseppe Tucci’.
Dopo l’esibizione degli Sbandieratori dei Rioni di Cori, che hanno dato un saggio del maneggio ludico dell’insegna, che un tempo era un importante strumento militare, la giornata si è chiusa con il laboratorio creativo gratuito per bambini dai 5 ai 12 anni ispirato alle bandiere del mondo, ‘La mia bandiera’.Ognuno dei presenti ha potuto realizzare il proprio vessillo, ispirandosi al simbolismo e alle mille forme, colori ed elementi della tradizione bandierale italica.
Dal 23 al 30 Settembre, inoltre, una squadra degli Sbandieratori dei Rioni di Cori sta facendo conoscere il folklore corese della bandiera in Iran, all’11th Marivan International Street Festival, evento culturale che si svolge al confine con l’Iraq, nella regione del Kurdistan. Tanti successi, in Italia e nel Mondo, che hanno valso ai Rioni anche il Premio Immagine Latina 2016, come annunciato al convegno di Cori dal Presidente dell’Associazione culturale Nuova Immagine Latina, Franco Borretti, che riceveranno nella cerimonia ufficiale dell’11 Dicembre.

Marco Castaldi
Addetto Stampa & OLMR