Al Labirinto di Fontanellato la presentazione del report UNESCO sullo stato dell’acqua

UNESCO e Nazioni Unite sono solamente alcune delle importanti istituzioni che prenderanno parte a Labirinto d’Acque, il più importante appuntamento italiano in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua che si terrà al Labirinto della Masone dal 21 al 24 marzo prossimi.

Si tratterà sostanzialmente di un simposio di alto livello che accoglierà la relazione di Michela Miletto (Coordinatrice del Programma delle Nazioni Unite per la Valutazione delle Risorse Idriche Mondiali) che presenterà ufficialmente il World Water Development Report 2018 dal titolo “Nature-based Solutions for Water”.


Al Labirinto di Fontanellato la presentazione del report UNESCO sullo stato dell’acqua
Al Labirinto di Fontanellato la presentazione del report UNESCO sullo stato dell’acqua

Inaugurata dai saluti di Stefano Laporta (presidente ISPRA), Meuccio Berselli (Segretario Generale dell’Autorità di bacino Distrettuale del Fiume Po), Bruno Mioni (direttore dell’Agenzia Interregionale per il fiume Po), Paolo Andrei (Rettore dell’Università di Parma) e Renzo Valloni (Direttore del Centro Acque dell’Università di Parma) la giornata del 21 marzo vedrà la presenza di ospiti illustri provenienti da tutto il mondo.

“Sono davvero orgoglioso di organizzare a Fontanellato, nel mio labirinto, Labirinto d’Acque 2018, un Summit Internazionale che raccoglie studiosi ed esperti da tutto il mondo per riflettere su un tema, l’acqua, che riguarda moltissimi aspetti della nostra vita – ha affermato Franco Maria Ricci, lo scrittore proprietario del Labirinto – Credo che l’acqua, un bene estremamente prezioso ma anche fortemente minacciato dall’inquinamento e dai cambiamenti climatici potrà essere salvaguardata prima di tutto con la cultura, e proprio questo è lo scopo del summit, vista anche la presenza di istituzioni quali UNESCO, UNDP e Leonardo DiCaprio Foundation…”

Il summit sarà quindi un’occasione ricca di insegnamenti e di sorprese, dedicata all’approfondimento di un tema fondamentale dei nostri tempi come l’acqua. Il tutto presentandolo all’interno di un luogo magico che unisce arte, cultura e natura. Tutte le conferenze sono a ingresso libero, con iscrizione obbligatoria sul sito.

L’evento, organizzato con il supporto istituzionale della Regione Emilia Romagna ed in collaborazione con numerosi sponsor, ha coinvolto tutte le zone limitrofe alla cittadina in provincia di Parma. Sono infatti tantissime le strutture pronte a ricevere numerosi turisti che intendono dormire a Fontanellato e approfittare dell’evento per visitare la Food Valley emiliana.