La sicurezza sul lavoro nel settore dell’installazione di impianti


La redazione del DVR secondo le procedure standardizzate

Una utile guida prodotta dalla AUSL di Massa Carrara guida il Datore di lavoro alla redazione del documento di valutazione dei rischi di attività del settore della installazione e manutenzione di impianti applicando la procedura di valutazione standardizzata introdotta dal decreto interministeriale del 30 novembre 2012: Procedure standardizzate” per la valutazione dei rischi di cui all’articolo 29, comma 5, del decreto legislativo n. 81/2008, ai sensi dell’articolo 6, comma 8, lettera f)”.

Il documento è rivolto agli installatori di impianti elettrici ed idraulici ma anche alle imprese che si occupano di installazione di impianti idro-termici-sanitari, frigoristi, impianti fotovoltaici, antenne, impianti di condizionamento e climatizzazione dell’aria.

Tra gli adempimenti in materia di sicurezza sul lavoro (sicurezza sul lavoro Roma) cui il datore di lavoro di un’impresa deve ottemperare il primo in assoluto è rappresentato dal Documento di Valutazione dei Rischi che, nelle aziende con numero di lavoratori inferiore a 10, può essere redatto secondo le procedure standardizzate precedentemente introdotte.

La guida si sofferma su tale procedure di valutazione individuando in primis il ciclo lavorativo e scomponendo quest’ultimo in fasi di lavoro per ciascuna delle quali sarà necessario procedere all’identificazione dei pericoli cui il lavoratore è esposto.

Un elenco non esaustivo dei principali pericoli per il lavoratore nell’esecuzione delle attività lavorative è quindi riportato nel modulo numero 2 del documento, mentre è lasciata alla responsabilità del Datore di Lavoro la compilazione del modulo 3 in cui si individuano le misure di prevenzione e protezione necessarie al controllo dei pericoli precedentemente individuati.

Il documento, facilmente reperibile in rete si intitola, PROCEDURE STANDARDIZZATE PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI NEL SETTORE DELL’INSTALLAZIONE DI IMPIANTI TECNOLOGICI.

Si rammenta che la redazione del DVR rappresenta solo il primo di una serie di importanti adempimenti a carico del Datore di lavoro in materia di sicurezza sul lavoro (sicurezza lavoro Roma), cui sicuramente dovranno far seguito la formazione e la sorveglianza sanitaria dei lavoratori.