La sauna finlandese e la sauna infrarossi


Se si pensa alla sauna finlandese, si sa che questa porta numerosi benefici sia  per la circolazione del sangue, che alla   pelle, per il tessuto muscolare,  le ossa  ma le temperature interne sono abbstanza alte fino a 100 gradi. La sauna ad infrarossi è invece un altro tipo di sauna che nasce come prodotto per salvaguardare il primo elemento di benessere cercando di limitare il secondo.

La sauna ad infrarossi è   un’evoluzione della classica sauna finlandese che offre però temperature più basse e accettbili anche da anziani o bambini o gente che non riesce a fare la sauna finalndese per le sue alte temperature.

I benefici sono esattamente gli stessi ovvero quelli di un bagno di calore ma ci sono delle  differenze tra le saune: una riguarda la temperatura   e, quindi di consegueneza ancha la diversa durata della sessione di calore per chi sta all’interno di una sauna ad infrarossi. Infatti, mentre le temperature della finlandese  sono tra gli 80 e i 100 gradi   in quella ad infrarossi si arriva al masssimo ai 60 gradi .
La differenza di temperatura dipende dalle diverse fonti di calore  che viene generato, nella sauna finlandese questo si crea gettando  acqua su  pietre infuocate, e si genera anche vapore mentre nella sauna ad infrarossi il calore dell’ambiente è minore dato che la fonte di calore sono raggi infrarossi che agiscono direttamente sul corpo e lo scaldano senza aumentare però la temperatura circostante potendo aumentarne il tempo di permanenza all’interno anche di 30 o 40 minuti.

Inoltre nella sauna infrarossi non serve fare  docce fredde come nella sauna finlandese  per evitare che il cado sia insopportabile e anche pericoloso.
Quindi una  sauna ad infrarossi offre  i benefici tipici della sauna finlandese ma con calore diverso e meno fastidioso.