La salvaguardia della salute al primo posto


In qualsiasi contesto aziendale, l’incolumità dei lavoratori ha la priorità e il pronto soccorso in azienda è indispensabile per tutelare la salute degli operatori.
La legge è molto severa in questo settore e prevede che ogni azienda indipendentemente dal numero degli operai, debba possedere un armadietto o una cassetta di pronto soccorso per soccorrere qualsiasi operatore subisca un infortunio sul lavoro o chi accusa un malore che può provenire da un abbassamento di pressione o quant’altro.
Così come le normative esigono che siano presenti questi elementi, dettano anche norme precise sulla presenza in azienda di personale addetto all’intervento.
Ogni azienda è tenuta a far seguire ad uno o più collaboratori un corso di primo intervento che si richiede presso l’ASL di appartenenza e i datori di lavoro che non ottemperano a questa normativa, vanno incontro a sanzioni ingenti.
Allo stesso modo, deve esserci un responsabile che provveda a rifornire l’armadietti di primo soccorso aziendale, qualora alcuni elementi siano stati usati e devono essere sostituiti.

Armadietto o cassetta?

E’ preferibile fare una distinzione tra armadietto di pronto soccorso e cassetta di pronto soccorso.
Entrambi devono contenere degli elementi indispensabili per intervenire se un collaboratore aziendale si ferisce o accusa un malessere, ma mentre l’armadietto è fisso, la cassetta si può trasportare sul posto dove è avvenuto l’infortunio.
Ci sono realtà aziendali dove sono necessari ambedue gli elementi come quelle dove lavorano operai vicino a macchinari o dove c’è la possibilità di un lavoro di squadra che riguarda le trasferte.
Il pronto soccorso in azienda può essere effettuato portando il malcapitato nei pressi dell’armadietto e intervenire con le prime cure ma nel caso ciò non fosse possibile, la cassetta di pronto soccorso deve essere portata direttamente sul luogo in modo che la persona che si è ferita o è stesa sul pavimento per uno svenimento, può essere accudita in loco.
Le ditte che hanno operai trasfertisti hanno l’obbligo di portare in ogni viaggio la cassetta del pronto soccorso per eventuali incidenti al di fuori del contesto aziendale.
Anche in questo caso, ci deve essere almeno un operatore che sappia prestare le cure del primo intervento in attesa di eventuali soccorsi esterni da parte del personale medico e paramedico.

Cosa deve contenere la cassetta

Ogni cassetta del pronto soccorso aziendale deve essere provvista di pochi ma necessari articoli per il primo intervento.
Occorrono pinze sterili per rimuovere oggetti estranei dalla cute, guanti monouso, garze sterili, un flacone di soluzione fisiologia, un flacone di soluzione cutanea, alcool per disinfettare, cotone idrofilo, cerotti, visiera paraschizzi, lacci emostatici, misuratori di pressione manuali o elettronici.
Un comodo kit provvisto di tutti questi prodotti per il pronto soccorso in azienda, si può reperire in rete sui siti che si occupano della vendita di articoli sanitari.