La casa di riposo per anziani col Parkinson a Roncobilaccio (BO)


Tra le malattie tipiche della terza età troviamo il Parkinson, la seconda patologia neurodegenerativa più diffusa al mondo nonché la causa più comune di disturbi di movimento e coordinazione negli anziani. Secondo la Fondazione Italiana Parkinson nel nostro paese si registrano all’incirca 200 mila casi, mentre la diagnosi della malattia avviene mediamente intorno al 62° anno di età (anche se non mancano, purtroppo, casi più in giovane età).

Mani di anziano con Parkinson

Questo problema di salute ha sintomi molto precisi: un’alterazione dei movimenti spesso associato al tremore delle estremità. I pazienti che soffrono di Parkinson fanno fatica a camminare e a tenersi in equilibrio, e perciò sono particolarmente a rischio di cadute; anche dal punto di vista psicologico ed emotivo le ripercussioni possono essere pesanti a causa della graduale perdita delle proprie abilità e capacità.

Gli anziani che soffrono della malattia di Parkinson e le loro famiglie però non devono sentirsi soli: vi sono infatti strutture che possono prendersi cura al meglio delle persone colpite e aiutarle ad affrontare con positività la propria situazione (tale atteggiamento è infatti cruciale per mantenere quanto più possibile elevata la qualità della vita).

Tra di esse segnaliamo Villa del Sole, una casa di riposo nei pressi di Roncobilaccio situata all’estremità meridionale della provincia di Bologna quasi al confine con la Toscana. Questa struttura può prendersi cura al meglio degli anziani autosufficienti e non autosufficienti, sia colpiti dalla malattia di Parkinson che da altri problemi di salute (es. Alzheimer) oppure semplicemente di età avanzata e perciò bisognosi di un’assistenza qualificata e continuativa. Per maggiori informazioni: tel. 0534 97590 o email villa.delsole@tiscali.it.