Juan Carlos Marzi, un autunno di novità per il fotografo di matrimoni   Recently updated !


Sarà un autunno caldo quello del wedding photographer votato al fotogiornalismo Juan Carlos Marzi. Il fotografo di matrimonio di Spilimbergo ci ha abituati negli ultimi anni ad autunni ricchi di novità e nuovi progetti, risultato di estati sempre molto impegnate.

Per prima cosa verranno pubblicate le migliori anteprime dei lavori svolti durante l’estate come wedding photographer tra Veneto e Friuli e quest’anno anche a Roma. Ogni gallery fotografica verrà accompagnata da un breve commento che aiuti i futuri sposi a scegliere a chi affidare le proprie foto di nozze.

Per rimanere ancora più a contatto con i suoi followers e con potenziali clienti, verrà inaugurato un profilo Instagram, completamente dedicato ai suoi lavori come fotografo di matrimonio. In questo modo i potenziali clienti che vorranno contattarlo avranno anche modo di vedere le potenzialità estetiche dei luoghi in cui opera. A questo proposito ricordiamo che il fotografo opera nelle provincie di Udine, Pordenone, Treviso e Padova.

Ma per il fotografo di matrimonio non sono solo riso e confetti. Il 2016 ha anche visto la conferma ed il proseguo di progetti ormai consolidati ed extra wedding.

Andando avanti a ritroso infatti troviamo a settembre il tradizionale corso di street photography, che vede 10 partecipanti divisi tra lezioni teoriche ed una uscita pratica a Venezia, prendere confidenza con il mondo della street photography. Il corso come ogni anno poi vede l’esposizione dei lavori migliori in un’esposizione dedicata a Spilimbergo.

Continua anche la collaborazione con Dottor Sorriso, l’associazione che porta avanti la clown theraphy tra gli ospedali del nord est. Il lavoro di Juan Carlos Marzi con dottor Sorriso, riguarda la documentazione fotografica delle attività svolte attraverso scatti che ogni anno confluiscono in un calendario dedicato, il cui ricavato delle vendite serve a finanziare le attività della associazione.

Infine l’impegno di Juan Carlos Marzi nel sociale quest’anno l’ha portato soprattutto a contatto con la realtà dei profughi accampati e rimbalzati tra un confine e l’altro nelle zone calde della Grecia.