Intervista di Italia Oggi a Gianluca Zelli, AD di Humangest: “Jobs Act, gli incentivi un’illusione ottica”


Il Jobs Act è una riforma riuscita solo a metà. Gianluca Zelli, in contrasto con l’opinione di molti imprenditori, non esalta particolarmente i cambiamenti introdotti dal Governo nel mercato del lavoro. Positiva l’abolizione dell’articolo 18, gli incentivi per la stabilizzazione invece sarebbero solo “un’illusione ottica”.


Gianluca Zelli

Gianluca Zelli


Gianluca Zelli: “Soddisfatto della parte normativa, incentivi non hanno raggiunto lo scopo”

L’Amministratore Unico di Humangest, Gianluca Zelli, chiarisce che le aziende, generalmente, pur giovando degli incentivi, non hanno condiviso l’obiettivo del Governo sulla stabilizzazione dei contratti a tempo determinato ma sono state attratte in realtà, solo temporaneamente, dal contributo finanziario. Il problema non consisterebbe tanto nella mancanza di incentivi, quanto nella situazione di un mercato sempre più dinamico dove se in un anno si assiste a una fase di iperproduzione, in quello successivo si può registrare un notevole calo. Gianluca Zelli riporta un esempio pratico in riferimento al comparto automobilistico: nonostante un’ottima situazione attuale, si prevede infatti nel 2018 un calo della produzione e la conseguente necessità di esuberi e cassa integrazione. Zelli afferma che un altro problema sia la scarsa efficienza del mercato generale del lavoro; attualmente il recupero e la stabilizzazione degli esuberi è una fase che difficilmente viene gestita. Anche l’Ape, il sistema di pensionamento anticipato, non aiuta certo le nuove assunzioni, dalle quali è del tutto scollegato a livello normativo. Nonostante la società Humangest, guidata da Gianluca Zelli, abbia il suo core business nel campo dei lavoratori interinali, ha assunto 150 lavoratori a tempo indeterminato, in un periodo nel quale gli incentivi si stanno contraendo e il mercato interinale ha fatto registrare un aumento stimato tra i 3 e i 4 punti percentuali. “Non solo lavoratori interinali dunque. Cerchiamo di capire cosa serve all’azienda” così Gianluca Zelli spiega come la società agisca principalmente in base alle richieste del mercato, offrendo soluzioni personalizzate e su misura, rispettando le regole in maniera scrupolosa e assicurando alle imprese le aspettative di rigore. La serietà e la professionalità aziendale è assicurata da un management maturo ed esperto, proveniente dalle multinazionali e dalle quali hanno ereditato competenze, elasticità e velocità nel soddisfare le esigenze del cliente.

 

Carriera ed esperienza di Gianluca Zelli

Gianluca Zelli, nato a Rieti nel 1973, inizia la sua carriera nelle Risorse Umane all’interno della società Adecco S.p.A., arrivando presto a ricoprire ruoli importanti come Direttore di Filiale, Direttore Commerciale Centro Sud e National Key Account Pubblica Amministrazione. Dopo una breve parentesi nel settore sanitario quale Direttore di Novafin S.p.A., ritorna nel campo delle Human Resources e inizia a guidare, nel 2006, Humangest S.p.A., curandone con successo gli aspetti commerciali, sino a trasformarla in una delle realtà più conosciute del settore sia a livello nazionale che internazionale. Assume il ruolo di Amministratore Unico della società SGB Humangest Holding S.r.l. nel 2015.