Internet delle cose

La tecnologia oggi sta facendo dei passi da giganti e oggi ci trova a vivere una nuova evoluzione e sicuramente rientra in questa categoria l’evoluzione dell’internet delle cose. Rispetto a 20 anni fa internet oggi parte fondamentale della nostra vita, basti pensare che in ogni casa e tutti i dispositivi mobili sono connessi ad internet e ci sono sempre diverse offerte riguardo all’ADSL che si possono trovare su http://www.internetcasa.org


Internet Cose


Cos’è l’internet delle cose

Per internet delle cose s’intende un’evoluzione della rete, dove gli oggetti hanno una loro intelligenza che gli permette di accedere ad altre informazioni, ad esempio la sveglia suona prima in caso di traffico o la scatola di medicina ci avvisa se dimentichiamo di prendere il farmaco. Questo nuovo termine è stato introdotto nel 1993 da Kevin Ashton, fondatore di Auto-ID Center ed è poi stato sviluppato dall’agenzia di ricerca Gartner.

Attraverso lo sviluppo dell’internet delle cose si giungerà ad avere gli oggetti che hanno uno stretto legame con le identità reale questo grazie all’installazione di codici di frequenza radio o codici Qr che comunicano utilizzando lo smartphone. Lo sviluppo di questa nuova tecnologia va ad abbracciare diverse discipline: l’informatica, la robotica, la web semantica e la domotica.

Gli oggetti per comunicare fra loro usano diverse tecnologie come ad esempio i tag RFID, che sono stati il primo esempio di comunicazione tra le cose, mentre negli ultimi tempi si è sviluppato lo IEEE 802.15.4 che permette di incrementare le frequenze radio di comunicazione tra gli oggetti. Secondo gli esperti quello dell’internet delle cose sarà un tecnologia rivoluzionaria che cambierà in maniera rilevante la nostra vita portando a un incremento del risparmio energetico con la domotica e le SMART home ei in breve tempo si arriveranno ad avere delle SMART city e SMART grid.

L’evoluzione dell’internet delle cose ha portato in Italia alla nascita del primo corso di studi specifico su quest’argomento “Internet of thing, big data and web semantic” presso l’Università di Udine.

 

Le critiche allo IoT

Per la maggior parte degli esperti quella dello IoT è un grande passo in avanti, ma ci sono anche chi è contrario e non vedono di n buon occhio questo grande sviluppo della tecnologia. Le critiche sono rivolte soprattutto legate agli aspetti di sicurezza essendo a oggi gli oggetti a forte rischio degli attacchi di pirati informatici e quello della privacy che con la IoT viene a mancare quasi definitivamente.