Ingegneria: il profilo professionale di Pietro Ingrassia


Dalla laurea in Ingegneria Elettrica ai progetti in Medio Oriente: la crescita professionale di Pietro Ingrassia, professionista palermitano che lavora su scala internazionale come Project Manager e MEP Design Leader, occupandosi di progettazione e direzione lavori di grandi opere di ingegneria.

 

Pietro Ingrassia: percorso formativo e prime esperienze lavorative

IPietro Ingrassia, Project Manaher e MEP Design Leaderngegnere specializzato negli ambiti MEP (Mechanical, Electrical and Plumbing) e sviluppo sostenibile, Pietro Ingrassia nasce a Palermo nel 1972. Si laurea con lode in Ingegneria Elettrica presso l’Università degli Studi di Palermo nel 1997: in seguito impreziosisce ulteriormente il suo curriculum formativo prendendo parte al Master di II° livello in Project Management del Politecnico di Milano (2012-2014) e conseguendo le certificazioni della Project Management Association PMA e la LEED dello U.S. Green Building Council (2015). Negli anni Novanta avvia il suo percorso professionale con un periodo di formazione post lauream svolto prima in Danimarca presso Grundfoss (1997) e successivamente in Germania presso Siemens (1998). Tornato in Italia comincia a collaborare con la AMG Energia S.p.A., public utility nel settore gas: qui coordina diversi progetti nell’ambito dello sviluppo delle rinnovabili e del risparmio energetico cofinanziati dalla Comunità Europea. In qualità di Project Manager e Design Leader Pietro Ingrassia si occupa della costruzione di opere pubbliche come infrastrutture civili, ospedali, uffici e strutture alberghiere, progetti di rigenerazione urbanistica fornendo anche consulenze alle società coinvolte nei progetti e gestendo il team specializzato nella realizzazione degli impianti meccanici, elettrici e idraulici.

Pietro Ingrassia: il presente professionale in Medio Oriente

Forte dell’esperienza acquisita negli anni precedenti, Pietro Ingrassia nel 2012 viene contattato dal governo degli Emirati Arabi Uniti per seguire la progettazione e la realizzazione di un doppio tunnel stradale di 550 metri all’interno della Dibba Khorfakkan Ring Road. L’incarico segna un punto di svolta nella carriera dell’ingegnere, che decide quindi di tornare a lavorare all’estero. Comincia infatti a occuparsi di altri progetti in Medio Oriente, diversi dei quali nel Sultanato dell’Oman. Il Ministero degli Affari Sportivi del Paese gli affida il compito di progettare il nuovo Al Musannah Stadium, mentre il Ministero dell’Agricoltura e della Pesca quello della supervisione della costruzione dei porti di Mirbath, Lima e Kharubah. Sempre in Oman, il Project Manager ha coordinato inoltre le attività di concept e preliminary design per le dry utilities della capitale Mascate, in particolare per i progetti della fibra ottica, della rete elettrica, delle telecomunicazioni e delle energie rinnovabili. Oggi Pietro Ingrassia gestisce lavori che gli vengono commissionati sia da istituzioni pubbliche (Ministeri del Sultanato dell’Oman) sia da soggetti privati (compagnie aeree, società alberghiere e public utilities), guidando un team di più di 30 persone provenienti da tutto il mondo.