Infissi in PVC, sono più i pro o i contro?


La scelta degli infissi per la propria abitazione non è affatto semplice, molti sono infatti i fattori da considerare per effettuare una buona scelta: struttura della casa, sua posizione geografica, clima e gusti personali

Gli esperti di serramenti e zanzariere Genova, possono guidarvi ad una scelta personalizzata, ma la decisione finale spetta a voi. Ecco perché informarsi bene ed accuratamente è molto importante per non incappare in scelte errate i cui effetti saremo costretti a ‘subire’ per molto tempo. Un buon infisso deve essere duraturo nel tempo e mantenerci soddisfatti dell’acquisto per almeno una decina d’anni. Per questo motivo è fondamentale scegliere serramenti che non si usurino facilmente con il passare del tempo, e che aiutino l’acquirente a ridurre significativamente i consumi energetici, per risparmiare sulle spese di riscaldamento (o di condizionamento, in estate) della casa.

Il mercato offre un’ampia scelta di materiali, il più venduto è il PVC, vediamo quali i vantaggi e quali gli svantaggi di questo prodotto.

Il PVC ha un’elevata resistenza agli agenti atmosferici, alle forti raffiche di vento, alla pioggia, allo smog, ed ai raggi ultravioletti del sole, al contrario del legno che ne subisce gli effetti deterioranti. Questo fa si che sia è in grado di garantire una buona durata nel tempo dell’integrità dell’infisso, sia estetica che funzionale.

Chi acquista finestre o porte esterne in legno, sa bene che, con il passare del tempo, la patina protettiva superficiale si usura e gli infissi necessitano di periodici interventi di manutenzione. Per il PVC questo non è necessario: basterà passare un panno umido per avere un infisso perfettamente deterso, senza che sia richiesto alcun faticoso o costoso intervento di manutenzione.

Grazie alla duttilità del PVC, possono essere prodotti infissi di qualsiasi tipo: diversi per forme, profili, colori e tonalità, stili, in grado dunque di adattarsi a qualsiasi tipo di abitazione. Molto richiesti sono, ad esempio, i serramenti in PVC che simulano il legno, ideali per sposare un design classico ad una manutenzione pressoché nulla e quindi molto economica.

Gli infissi in PVC sono eccezionalmente durevoli nel tempo, con una vita utile media che oscilla tra i 30 ed i 100 anni!

Un altro punto di forza del PVC è il suo prezzo, o meglio, il rapporto qualità prezzo, ovvero quello tra il costo e le prestazioni garantite nel tempo. Da questo punto di vista, tra i diversi materiali disponibili per gli infissi, il PVC risulta essere il più economico in assoluto.

La struttura interna e le camere di cui sono dotati i profili degli infissi in PVC, consentono permettono di mantenere il perfetto equilibrio termico di ogni abitazione, limitando in maniera eccellente, la dispersione del calore, con un conseguente risparmi sulla bolletta del riscaldamento e su quella elettrica per gli impianti di condizionamento.

Il PVC si adatta perfettamente all’applicazione di dispositivi di sicurezza aggiuntivi, quali scontri in acciaio e nottolini del tipo a fungo, oltre ad essere abbinabile a vetrate speciali atte a respingere eventuali effrazioni o atti vandalici.

La produzione degli infissi in PVC ha un basso impatto ambientale: per produrli non occorrono grandi quantità di energia. Acquistando un infisso in PVC si fornisce quindi un piccolo contributo in difesa dell’ambiente in cui viviamo.

Il PVC, accanto a questi vantaggi, ha però alcuni punti deboli, eccoli.

Esteticamente parlando, sebbene, come abbiamo detto, il PVC può simulare quasi perfettamente l’aspetto del legno, molti, specie per ambienti rustici e classici, continuano a prediligere il legno.

Il PVC è meno indicato per intere facciate di grandi dimensioni in vetro.

In sintesi, i vantaggi di un infisso in PVC, superano di gran lunga gli svantaggi.