Il Salento e i luoghi caratteristici


Il Salento è una terra molto bella  che si trova all’estremità meridionale della Puglia, nell’area detta del cosiddetto tacco d’Italia.

E’ una meta turistica molto gettonata sopratutto in estate e offre tantissime attrattive con tante strutture ricettive diverse per tutte le tipologie di turisti che sono attratti dalle sue coste ampie e sabbiose, e dall’acqua dalle sfumature cristalline   incantevoli e dalle scogliere che sono a picco sul mare.
Tra le spiagge sabbiose ad ovest bagnte dal Mar Ionio ad esempio vi sono Otranto, Ostuni, Campomarino mentre tra le tante spiagge rocciose ubicate ad est sul Mar Adriatico ci sono Castro, Santa Cesarea Terme.
Il Salento attrae per tanti luoghi e itinerari anche naturalistici come le numerose aree protette ad esempio l’Oasi protetta dei Laghi Alimini è una zona dal grande impatto naturalistico che ospita tantissime specie di animali e piante protette.
Vi sono anche tanti luoghi di interesse storico come i centri storici delle città di Gallipoli, Ostuni, Lecce, Taranto per citarne alcune dove ammirare molte chiese rupestri e anche in stile romanico.

Nell’interno il Salento è per lo pianeggiante e costituito da un paesaggio rurale molto suggestivo, con il tipico colore rosso della sua terra, dovuto all’elevata presenza di ferro, e dalle ampie distese di ulivi secolari separte dai caratteristici muretti a secco, che delimitano i campi.

Sempre con questa tecnica del muretto a secco, ci sono altre tipiche costruzioni create dai contadini di un tempo che sono simili ai Trulli, i Pajari o Furnieddhi e hanno forma di cono a pianta circolare. Sono costruzioni utilizzate un tempo dai contadini come ripostiglio per i loro attrezzi.
Un altra costruzione diffusa nel Salento sono le torri colombaie medioevali che sono torri basse a forma tondeggiante con numerose cellette, per ospitare i colombi ed erano costruite dai signori del luogo.

Le masserie sono le tipiche costruzioni rurali del salento.
Si tratta di fattorie che un tempo erano abitate dai proprietari terrieri, e su di una parte c’erano gli alloggi dei contadini, le stalle, e il deposito per i raccolti e esse risalgono al XVI-XVII secolo.
Oggi sono ristrutturate e adibite spesso ad alloggi per turisti.

In Salento si possono anche degustare moltissimi piatti tipici, a base di verdure e pesce e anche accompagnati da ottimi e diversi vini DOC.