Il legno, il materiale perfetto per costruzioni


Il legno è un materiale nobile ed ecologico, il suo impiego ha ricadute positive non solo ambientali, ma anche economiche ed energetiche ed è perfetto per la costruzione sia di mobili e strutture per interni che, data la sua alta resistenza, di strutture in legno per giardino o, in generale, per esterni. Infatti si tratta di una materia prima che:
– ha un basso livello di trasformazione ed è completamente biodegradabile
– la sua lavorazione non è inquinante, o meglio, comporta emissioni inquinanti estremamente ridotte, seppure
– il legno è una risorsa rinnovabile come lo sono solamente le materie prime di origine vegetale o animale
– comporta bassi costi di lavorazione, dal momento che per trasformare la materia prima in semilavorato o in prodotto finito occorre una limitata quantità di energia, rispetto a quella che è necessaria per la lavorazione e lo sfruttamento di altre materie prime
– tutti i prodotti di scarto provenienti dalle semilavorazioni del legno possono, di fatto, costituire la fonte energetica capace di e sufficiente a portare a termine la lavorazione principale
– ha una grandissima ecocompatibilità: infatti, anche un suo utilizzo massiccio non costituisce necessariamente un impoverimento del patrimonio boschivo, ma, con una politica corretta di riforestazione, può avere un impatto ambientale vicino allo zero
– offre moltissimi vantaggi: è il materiale ecologico per antonomasia, in quanto biologico, dunque risorsa rinnovabile, è completamente biodegradabile e di facile reperibilità sulla superficie di buona parte del pianeta. Inoltre, come già accennato, ha un basso contenuto energetico, ovvero necessita di una poco importante quantità di energia per la sua lavorazione
Un aspetto che però va tenuto presente è che sulla ecologicità pesano in maniera decisa i prodotti utilizzati per il suo trattamento, necessari per ridurre gli effetti di alcune specifiche criticità derivanti dalla natura biologica del legno ovvero la sua appetibilità da parte degli insetti xilofagi, il fatto che sia soggetto all’attacco di muffe, la sua putrescenza in ambiente umido e, non ultima, la sua elevata infiammabilità.