Il Canto di Natale di Dickens, un libro da regalare a grandi e piccini


Canto di NataleChi non conosce il racconto de “Il canto di Natale” di Charles Dickens? In tanti di noi avranno visto almeno una trasposizione cinematografica, forse un film o anche solo un lungometraggio animato, ma in quanti hanno realmente letto pagina dopo pagina una delle più commoventi storie sul Natale?

La trama della storia la conoscono un po’ tutti: il protagonista del romanzo è Ebenezer Scrooge, un anziano e ricco finanziere londinese abituato a non spendere nulla per gli altri e a tenere tutto per sé. Addirittura il Natale, la festa della comunione per eccellenza, per lui rappresenta solo una perdita di tempo che non fa altro che intralciare i commerci e i suoi guadagni. La sera della Vigilia del Natale sarà, però, la notte più lunga e, forse, più importante nella sua vita: durante la notte, infatti, il vecchio finanziere farà la conoscenza di tre spiriti del Natale: il Natale del Passato, del Presente e del Futuro e ciascuno di essi mostrerà al signor Scrooge la realtà della sua esistenza prima, durante e dopo quel Natale.





Il passato che non si può più cambiare lo vede triste e solitario abbandonare la sua ragazza per seguire i suoi sogni ambizioni di successo e guadagno; lo spirito del Natale presente gli mostrerà cosa vuol dire per la gente vivere nella miseria, ma nonostante tutto avere la forza di sorridere e festeggiare, quando, invece, le persone che hanno delle reali possibilità e che potrebbero fare tanto e di più non riescono ad apprezzare le meraviglie della vita. L’ultimo spettro, quello del Futuro, metterà in scena la sua morte, nel tema totale del disprezzo, della derisione delle persone che gli vivono accanto e della più completa solitudine.

Quale finale ci regala Charles Dickens per il nostro protagonista? Quale la morale sottesa al suo racconto? Anche se in tanti conosciamo già quale sarà la nuova vita del signor Scrooge dopo la notte passata in compagnia dei tre spettri, proviamo a non svelare ulteriormente il romanzo e a lasciare a voi il piacere di scoprirlo. Il Canto di Natale, rappresenta, senza dubbio, una delle storie più rappresentative sullo spirito natalizio, un classico dei libri di Natale da regalare a grandi e bambini, soprattutto da custodire per sè stessi, un capolavoro della letteratura che non ha età e che parla, da anni, a generazioni e generazioni di noi.