L’identità olfattiva del profumo: tra personalità e scienza


Scegliere un profumo è complesso, spesso per la mancanza di univocità. Se cerchiamo una profumeria e sappiamo che essa si trova accanto ad una gelateria, essa sarà per tutti in quella posizione. Ma se parliamo della percezione di un profumo, esiste tale univocità? No.

Non solo i profumi vengono colti in modo personale e variabile nel loro potere evocativo ed immaginativo, ma il tragitto che un odore può compiere tra naso e cervello può essere differente da individuo a individuo. Lo testimonia uno studio divulgato da Nature ed effettuato dai ricercatori dello Scripps Search in California. Infatti il profumo viene inizialmente captato da alcuni recettori della mucosa nasale, poi tradotti in impulsi nervosi diretti alla corteccia olfattiva primaria. Tale percorso avviene però in modo vario e diversificato da persona a persona. Inoltre i profumi possono essere colti non solo dal naso, ma anche dalla pelle dove sono situati almeno 15 ricettori dell’olfatto.







Questo dimostra come l’individualità sia focale nella scelta e nell’utilizzo dei profumi. Freschezza, sensualità, forza sgorgano da un odore all’emotività di uno di noi, contemporaneamente possono trasportare qualcun altro in un orizzonte di leggerezza, carattere o innocenza.

Gibin Profumerie, che fa parte di Profumerie Ethos, con i suoi importanti marchi e il personale competente e gentile vi accompagnerà nella scelta del profumo che più vi rappresenta e che meglio vi descrive. Una fragranza non solo che vi piaccia, ma che si addica al vostro modo di essere e di presentarvi al mondo.

Il profumo è identità: sia in campo scientifico, quando sono i nostri neuroni a trasportarlo al cervello, sia nel campo dell’emotività, quando sono i ricordi e le emozioni a legarlo alla nostra anima. Scegliete il profumo che più vi rappresenta: la vostra univocità riflessa nel profumo che indossate.