Gli obiettivi della proposta di legge per la riapertura case chiuse


Ad oltre mezzo secolo della legge Merlin, le case di tolleranza vengono nuovamente riaperte in Italia. Si tratta di un risultato a dir poco clamoroso visto e considerato che la legge Merlin aboliva la regolamentazione del fenomeno e prevedeva l’introduzione di reati come lo sfruttamento e il favoreggiamento alla prostituzione e relative pene.

Oggi tutti concordano sull’idea che bisogna trovare immediatamente una soluzione a questo grande dilemma. Infatti secondo alcune stime è stato appurato che solamente in Italia il numero delle prostitute su strada è in continuo aumento. Per strada ci sono soprattutto minorenni provenienti dalla Nigeria e dai Paesi dell’Est

Disegno di legge per la riapertura case chiuse

La proposta di riaprire nuovamente le case di tolleranza parte dalle senatrici del PD Maria Spilabotte e Monica Cirinnà. Il disegno di legge si basa nella regolarizzazione del mercato della prostituzione con case chiuse autogestite, abolizione del reato di favoreggiamento, pagamento delle tasse per le prostitute e iscrizione alle camere di commercio.

Per poter esercitare questo mestiere basterà solamente inviare una semplice comunicazione alla camera di commercio presso una qualunque sede, corredata a sua volta da un certificato di idoneità psicologica ottenuto presso una qualunque azienda sanitaria.

Gli obiettivi della proposta di legge per la riapertura case chiuse

  • definitiva abrogazione della legge Merlin
  • divieto esplicito della prostituzione in strada
  • pene severe per lo sfruttamento della prostituzione
  • visite mediche obbligatorie
  • regolamentazione della prostituzione da esercitarsi eclusivamente in luoghi chiusi provati

Riapertura case chiuse: cosa dicono gli italiani

Secondo una recente indagine è stato stimato che gli italiani favorevoli alla riapertura case chiuse sono circa il 61%. Per la grande maggioranza degli italiani, dunque, la domanda del sesso a pagamento non va abolita ma regolamentata.

Riapertura case chiuse: conclusioni

Sono in molti a sostenere che con la prostituzione in strada aumenta anche la delinquenza e il problema della sicurezza. Per tal ragione che molti italiani sono d’accordo nel riaprire nuovamente le case chiuse.

Così facendo ci sarà più sicurezza in strada e le prostitute potranno in un certo modo essere tutelate.