Gli impianti per succhi di frutta Prisma Tech, fra qualità e innovazione


Secondo la FAO la sola produzione mondiale di succhi di frutta a base di agrumi ha toccato, nel 2012, la cifra di 12.840.318 tonnellate; se consideriamo anche le bevande prodotte con altri tipi di frutta, si parla di numeri ancor più consistenti.

Questi prodotti vengono apprezzati dai consumatori per via del gusto e delle proprietà nutritive e, per quanto riguarda l’Unione Europea, anche per la loro qualità che è stabilita da precisi riferimenti di legge.

Attualmente la normativa vigente in materia è la Direttiva 2001/112/CE del 20 dicembre 2001, riguardante «succhi di frutta e altri prodotti analoghi destinati all’alimentazione umana», mentre per quanto riguarda la trasparenza e l’informatività dell’etichettatura il riferimento per le aziende produttrici è rappresentato dalle norme generali delineate nella Direttiva 2000/13/CE relativa ai prodotti alimentari.

Oltre alla scelta di materie prime di qualità controllata, i produttori di succhi di frutta devono utilizzare sistemi industriali che consentano di garantire al prodotto finito la massima igiene così come l’idonea conservabilità; e per fornire ai propri clienti tutto questo le aziende potranno scegliere di affidarsi agli efficienti impianti per succhi di frutta Prisma Tech.

L’azienda parmigiana, forte della sua esperienza pluridecennale nella progettazione di impianti al servizio del comparto industriale food & beverage, propone equipaggiamenti industriali tecnologicamente avanzati e prodotti con materiali di prima scelta.

Grazie all’assortimento Prisma Tech, che si occupa anche di progettazioni e realizzazioni personalizzate per specifiche esigenze di business, si potranno produrre succhi di frutta di alta qualità: scopri di più sul sito salasciroppi.it o contatta lo 0521 988282 per un preventivo.