Giuseppe Lasco Terna ha lanciato l’iniziativa “Cantieri Aperti & Trasparenti”


La società che gestisce la rete elettrica nazionale ha lanciato l’iniziativa “Cantieri Aperti & Trasparenti”, in modo da rendere disponibili tutti i dati relativi agli oltre 200 cantieri attualmente aperti sul territorio italiano – “Per la prima volta uno spazio dedicato ai subappalti”, dice il direttore della Corporate Affairs, Giuseppe Lasco.

“Cantieri Aperti & Trasparenti”: questo è il nome che Terna, la società presieduta da Catia Bastioli e guidata da Matteo Del Fante che gestisce la rete elettrica nazionale, ha voluto dare a un’iniziativa che non ha precedenti in Italia e che darà un ulteriore importante contributo allo sviluppo del Paese. “E’ uno spazio internet – spiega il direttore della Divisione Corporate Affairs di Terna Giuseppe Lasco – accessibile su www.terna.it e frutto di uno sforzo di raccolta e messa a fattor comune di tutte le informazioni relative ai siti delle grandi e piccole infrastrutture elettriche in costruzione in Italia, in cui sono disponibili tutte le informazioni, continuamente aggiornate, su contratti, appalti e, per la prima volta, anche subappalti dei lavori in corso. Con questa iniziativa vogliamo, ancora una volta, prendere un impegno del tutto volontario per garantire una sempre maggiore sicurezza per le imprese e la collettività”.


Giuseppe Lasco Terna Cantieri Aperti Trasparenti


Con un accesso semplice e veloce, “Cantieri Aperti & Trasparenti”, rende disponibile a operatori e cittadini tutti i dati relativi agli oltre 200 cantieri Terna attualmente aperti sul territorio italiano: ciò significa oltre mille tra appalti e subappalti, 750 imprese attivate e 4 mila persone coinvolte ogni giorno per la realizzazione di importanti infrastrutture elettriche, per un investimento oggi sul campo che nel complesso vale circa 2,8 miliardi di euro.

Grazie a “Cantieri Aperti & Trasparenti” tutti possono avere una fotografia puntuale e aggiornata di tutto quello che succede lungo il paese nei cantieri della Società che, ormai da diversi anni, ha preso con decisione la strada di una “sicurezza integrata”, in modo da sviluppare e rafforzare una sicurezza trasversale, a 360 gradi, che coinvolge le risorse dell’azienda e i processi produttivi, non solo quelli interni ma anche quelli relativi, per l’appunto, ad appalti e subappalti.

Un piano per la sicurezza integrata che ha avuto anche il riconoscimento dell’agenzia di rating sostenibile Vigeo e che è stato giudicato tra i migliori delle società quotate in Europa e negli Usa per le politiche e misure di anticorruzione adottate. “Sicurezza e corporate governance per Terna – continua Lasco – sono sinonimi di buona gestione. Sicurezza perché tutte le aziende che si vengono a confrontare con Terna sposano e condividono il progetto di sicurezza integrata in tutti i suoi aspetti. Corporate governance perchè è interesse dei nostri investitori, che guardano a questo insieme temi di sicurezza e sostenibilità del business”.

Terna ha formato le imprese con cui opera e che hanno sposato il progetto decidendo di essere trasparenti e di mettersi in gioco in maniera corretta. La trasparenza totale, per la prima volta in Italia, si estende anche ai subappalti. Su quest’ultimo fronte, infatti, ogni impresa che opera sui cantieri Terna dispone di uno strumento, il portale “Gestione subappalti”, che permette la gestione unificata e omogenea delle fasi autorizzative del processo e il rispetto delle previsioni normative. Attraverso il portale è stato così creato un sistema che monitora le performance delle imprese che lavorano con Terna, cioè i tempi di realizzazione dell’opera, la tipologia delle maestranze, la formazione del personale, il rispetto dell’ambiente e dei preventivi.

“Per la gestione efficiente del processo di approvvigionamento delle risorse esterne – conclude Giuseppe Lasco – Terna si ispira ai principi di trasparenza nelle procedure per l’affidamento dei contratti pubblici, alla massima sicurezza per la tutela del lavoro, al rispetto della legalità e difesa dai tentativi di infiltrazioni illecite attraverso una intensa e costante collaborazione con le Istituzioni (Guardia di Finanza/ Carabinieri e Polizia). Nella fase di affidamento di lavori, servizi e forniture Terna ha implementato specifici controlli preventivi in tutte le procedure.

In quest’ottica l’accordo con la Guardia di Finanza ha portato allo sviluppo da parte di Terna di un portale informatico chiamato “Gestione Subappalti” che consente l’accesso dedicato e riservato alle informazioni di interesse garantendo tempestività, riservatezza, rintracciabilità e integrità dei dati. Un sistema che pone Terna all’avanguardia in tema di prevenzione delle frodi ed infiltrazioni criminali negli appalti”.


FONTE: First OnLine