Generatore azoto: cos’è e come funziona?

La produzione di azoto in loco offre diversi vantaggi a una varietà di applicazioni, tra cui la produzione di alimenti e bevande e l’industria elettronica e farmaceutica. In particolare garantisce tre vantaggi ben distinti rispetto al fatto di portare serbatoi e bottiglie di azoto:

  • ridurre il costo complessivo
  • nessun tempo di attesa
  • purezza garantita

Ma come funziona la generazione dell’azoto? I generatori non stanno creano realmente azoto. Usano l’azoto già presente nell’aria e lo concentrano, rimuovendo le molecole superflue. Tipicamente, l’aria è fatta al 78% di azoto e al 21% di ossigeno. Ci sono anche altre molecole, tra cui l’anidride carbonica, l’argon e l’acqua.


Generatore azoto come funziona


Esistono alcuni metodi per rimuovere le molecole extra. Alcuni generatori azoto usano l’adsorbimento a pressione (PSA) per filtrare le molecole indesiderate. Quando l’aria viene trafilata attraverso la valvola di aspirazione, viene inviata attraverso un setaccio molecolare di carbonio (CMS). Il CMS ha piccoli pori sulla superficie che sono la dimensione perfetta per le molecole di ossigeno. Poiché le molecole di azoto sono più grandi delle molecole di ossigeno, non si assorbono il materiale e passano indenne nel CMS.

Un altro modo per separare l’azoto è attraverso la produzione di azoto a membrana. Le membrane sono un fascio di piccole fibre di polimero con piccoli pori attraverso la superficie. Poiché l’ossigeno è più piccolo dell’azoto, questo passa preferenzialmente attraverso questi pori, lasciando l’azoto nel flusso del gas. Questa tecnologia può produrre fino a 99,5% di azoto puro.

Come si può facilmente notare, la tecnologia di generazione dell’azoto in loco offre numerosi vantaggi per gli utenti finali. Contatta un rappresentante Atlas Copco per saperne di più sulla nostra gamma di generatori di azoto, perfetti per una varietà di applicazioni.