Gaetano Zoccatelli: bilancio energetico Cortina d’Ampezzo verde al 100%


1.993.715 kiloWatt/h consumate nel 2014, tutte provenienti da fonti rinnovabili: il bilancio energetico del Comune di Cortina d’Ampezzo è verde al 100%.

Sono questi i dati certificati da Global Power S.p.A, fornitore del Consorzio Cev, diretto da Gaetano Zoccatelli, che acquista energia da fonti rinnovabili per l’utilizzo delle pubbliche amministrazioni. Il Consorzio Cev – che funge da centrale di Committenza per l’approvvigionamento di forniture e servizi a componente energetica – ha fatto anche conoscere i dati del consumo e risparmio energetico a Cortina d’Ampezzo. L’impiego di energia rinnovabile ha evitato l’emissione di 6324 tonnellate di CO2.

Yellow rapeseed on the blue sky

Quando un luogo si avvicina al mondo dell’eco-sostenibilità è sempre una grande festa. E’ di questi giorni la notizia del successo raggiunto da una nota località turistica in fatto di “green”. Stiamo parlano del Comune di Cortina d’Ampezzo, che anche quest’anno vince il suo meritato attestato “100% Energia Verde”.

Di che cosa si tratta? Di un riconoscimento importante, che mostra la coraggiosa e “fiera” scelta di trarre vantaggio dalle energie rinnovabili. Non è la prima volta che Cortina d’Ampezzo, definita dalla maggior parte “Regina delle Dolomiti”, riesce ad aggiudicarsi a pieno diritto questo attestato; si parla bensì di sei anni consecutivi. E’ stata la “Global Power S.p.A“, azienda veronese presieduta da Geatano Zoccatelli e specializzata nella fornitura di energia rinnovabile, a conferire tale importante riconoscimento.

Ma quale è stata la motivazione dell’attestato “100% Energia Verde”? Alla base della scelta sono in prima linea gli ottimi consumi e le limitate emissioni di CO2 da parte di Cortina d’Ampezzo grazie all’utilizzo delle fonti rinnovabili. Nello specifico: in questo anno 2014 il comune veneto ha consumato 1.993.715 kiloWatt/h; ed ha evitato in questo modo l’immissione in atmosfera di ben 6.324 tonnellate di CO2. “Global Power S.p.A.” è fornitore di importanti aziende italiane e di Enti e Amministrazioni Pubbliche. “Con oltre 45.000 punti di consumo gestiti e 400 impianti di produzione da fonti rinnovabili (fotovoltaico ed idroelettrico) – sottolinea l’azienda – siamo in grado di garantire un servizio completo, con un’attenzione costante alle esigenze del cliente. Risparmio, efficienza, trasparenza e rispetto dell’ambiente sono i valori di Global Power“.

E’ da sottolineare che l’amministrazione del luogo porta avanti da tempo la lotta anche ai rifiuti rispondendo con una seguita e puntuale “raccolta differenziata”. E’ infatti dal 2011 che ha preso il via nel Comune un’operazione di censimento e controllo sul servizio di raccolta dei rifiuti, insieme a una campagna di sensibilizzazione e informazione di tutti i cittadini. Ed ancora: il sindaco Andrea Franceschi (eletto nell’anno 2007) oltra alla sua decisione di basarsi sull’uso della energia rinnovabile al 100%, ha detto un decisivo “basta” anche alla speculazione edilizia ed allo sfruttamento indiscriminato dei fiumi.

Per il sindaco Andrea Franceschi è davvero fondamentale poter salvaguardare il proprio territorio, tutelarlo, in modo da poter lasciare alle nostre future generazioni “il patrimonio più grande che abbiamo ereditato: un ambiente meraviglioso ed unico al mondo”. Cortina d’Ampezzo, dunque, non solo è nota come straordinaria località turistica soprattutto per lo sci, ma viene da un po’ di tempo apprezzata anche per il suo volto completamente “verde”, e si spera possa essere presto presa ad esempio da altri comuni del nostro paese.

Tra le curiosità: nel 2014, tra le dieci città al mondo giudicate più eco-sostenibili pronte a divenire metropoli ad emissioni zero figurano: Reykjavik, capitale dell’Islanda, San Francisco, Malmo (in Svezia), Vancouver (in Canada), Portland, Curitiba, Copenhagen, Stoccolma, Amburgo e dulcis in fundo, Bogotà.

FONTE: Fotovoltaicosulweb.it