Fornitori di flaconi PET: come riconoscere un buon collaboratore

Scegliere un fornitore per i flaconi PET è un’operazione che richiede attenzione per quanto riguarda le capacità finanziarie e produttive del papabile partner.

Per chi realizza cosmetici, la fornitura di flaconi PET è la seconda cosa più importante dopo la produzione dei cosmetici stessi. Ecco perché, per poter realizzare prodotti competitivi, un’azienda deve assicurarsi i servizi di un fornitore davvero solido.

Le realtà in giro sono parecchie e fare la scelta giusta spesso può essere complicato. Per essere sicuri di non prendere un granchio, prima di stabilire una relazione a lungo termine con un fornitore, ecco quali sono i criteri da prendere in considerazione per capire se si tratta di un partner affidabile o meno.

 

Competenze e stile

Ovviamente, la prima cosa da verificare è la capacità del fornitore di rispondere alle vostre esigenze: tempistiche, quantità, assistenza, personalizzazione e disponibilità di modelli sono solo alcuni degli aspetti da valutare per poter decidere se il produttore in questione fa al caso vostro.

Stesso discorso vale per il design e lo stile dei prodotti, che devono rispecchiare quello che avete deciso per le vostre linee.

 

Capacità di collaborazione

Spesso capita di dover contattare il fornitore per richieste dell’ultimo minuto o cambiamenti improvvisi. Per questo, tra gli elementi da considerare, va inserita la comunicazione dell’azienda: quanti punti di contatto sono disponibili? E’ possibile creare canali di comunicazione personalizzati? Il fornitore è in grado di fornire una reportistica dettagliata per le valutazioni generali?

 

Affinità della filosofia aziendale

Lavorare con un’azienda che condivide i nostri stessi valori rende le cose molto più semplici e migliora non poco il rapporto con essa. Ecco perché va tenuto conto anche dei focus del fornitore che stiamo valutando e valutare se essi combaciano con i nostri: per esempio, un’azienda che si distingue con prodotti di alta fascia, difficilmente troverà utile una collaborazione con un fornitore che offre un packaging low cost e di fattura meno ricercata.

 

Salute finanziaria

Ultima ma non ultima, la salute finanziaria di un’azienda è un indicatore importante quando si tratta di considerare una partnership a lunga durata. Un’impresa con una buona redditività e rapporti consistenti con altre aziende “sane” è senza dubbio un esempio di realtà solida e quindi affidabile.