Forex, l’euro viaggia spedito dopo l’election day in Francia. Occhio alla sterlina


La settimana sui mercati finanziari si è aperta con la notizia migliore possibile per l’euro. La valuta unica “incassa” il successo del candidato centrista Emmanuel Macron alle presidenziali francesi (c’è però il ballottaggio il 7 maggio) e dà una bella sgasata nel Forex. Benché non si possa ancora escludere una vittoria della Le Pen, secondo i sondaggi e viste anche le dichiarazioni dei leader degli altri schieramenti, alla fine sarà Macron il prossimo presidente della Francia.

I mercati hanno cominciato subito a prezzare questo risultato. Diciamo che dopo un paio di settimane di grande prudenza, non aspettavano altro che un segnale per riprendere l’attività a pieno regime. Anche le borse Europee hanno volato, in particolare quella francese e le borse periferiche. Ma è chiaro che i maggiori movimenti sono stati nel Forex. Quasi tutti i trader hanno inserito nelle loro opzioni binarie strategie vincenti i cross che coinvolgevano l’euro. E il cambio EUR/USD si è rafforzato fin verso 1,0850.

Occhio alla sterlina nel Forex

Per molti versi, abbiamo assistito allo scenario inverso a quello della Brexit. All’epoca il mercato reagì malissimo e con depressione per un risultato inatteso. Stavolta ha reagito in modo euforico per un risultato sperato, anche se – ribadiamo – non acquisito.
A proposito di Brexit e di sterlina, proprio negli ultimi giorni c’è stato un movimento di rafforzamento importante nei confronti del dollaro USA ma anche dell’euro stesso. Sulla nostra migliore piattaforma opzioni binarie abbiamo osservato il grafico a un anno del cambio EUR/GBP. Ebbene si nota come l’indebolimento subito dopo il referendum del 24 giugno 2016 sulla Bexit si è arrestato lo scorso ottobre. Da quel momento la sterlina ha ingranato un lento ma costante recupero.

Secondo logica, questo movimento potrebbe anche continuare. Infatti le nuove elezioni indette in UK che potrebbero rafforzare la leadership di Theresa May, e di conseguenza anche la sterlina. Occhio quindi al cross eur-gbp.