Finlandese o ad infrarossi, la sauna è salutare


Un’attenta gestione della propria bellezza implica la ricerca di trattamenti salutari che aiutino anche esteticamente, ed è qui che incontriamo i benefici della sauna, sia essa una sauna finlandese o una sauna infrarossi.
E’ positivo che, negli ultimi anni, l’attenzione per il benessere personale sia cresciuta, insieme ad una maggiore cura per la propria salute, perché è importante comprendere che la salute è il nostro bene primario, grazie alla quale decade o migliora la qualità della nostra vita.
E dedicare del tempo al proprio benessere, alla cura della propria persona, aiuta non solo ad avere un corpo più bello, ma induce uno stato di rilassamento che aiuta nell’eliminazione dello stress.
Il rituale stesso della sauna è propedeutico ad uno spazio relax che ci aiuta a vivere meglio: dal momento in cui ci liberiamo di ogni abito e monile, prendiamo il nostro asciugamano (che stenderemo sulla nostra seduta in legno, per evitare di macchiarla con residui di creme o oli provenienti dalla nostra pelle) e ci accomodiamo nella cabina doccia che avremo provveduto a riscaldare, ogni istante in cui il nostro corpo riceve il benefico vapore defatigante, nel caso della sauna finlandese, o il piacevolissimo calore sulla pelle della sauna infrarossi, sarà un momento di quiete profonda, in particolare se avremo cura di chiudere gli occhi ed inspirare a fondo.
L’aumento delle endorfine genererà una benefica sensazione di piacere.
E, con il calore generato dalla sauna avranno giovamento, oltre alle nostre tensioni interiori, le articolazioni e la muscolatura, ingenerando un alleviamento dei dolori nelle persone sofferenti di patologie reumatiche, nelle quali tende a migliorare la mobilità delle articolazioni.
La sudorazione di per sé aiuta il corpo ad eliminare le tossine e le scorie, epurandolo e favorendo un maggior benessere anche a livello superficiale, nella pelle, cui, aprendo i pori, migliora la traspirazione e favorisce una pulizia profonda.
Siccome la sauna abbassa la pressione (questa è infatti la ragione per cui è consigliato, dopo la sauna, di riposare per almeno dieci minuti) se ne gioveranno anche le persone sofferenti di ipertensione.
Qualsiasi tipo di sauna agisce sia a livello profondo che superficiale: aumentando il calore sulla cute, per esempio, il sangue provvederà ad una migliore irrorazione, grazie alla temporanea dilatazione dei vasi sanguigni, pertanto le aree del corpo con qualche problema circolatorio ne trarranno giovamento.
E’ importante che, durante la sauna, non indossiate nulla: in particolare evitate con cura gli indumenti sintetici dai quali l’alto calore potrebbe far sprigionare spiacevoli sostanze.
Una sensazione di rigenerazione, al termine della sauna, è molto comune, ed è dovuta al fatto che avrete espulso dal corpo molte tossine, grazie alla sudorazione, lasciandolo perciò più sano ed efficiente.
Rilassatevi, una volta usciti dalla sauna finlandese o sauna infrarossi che sia. Riposate, bevete acqua per reidratarvi e godete del momento.