Esame TAC: cos’è e dove eseguirlo a Milano


La TAC è uno degli esami più diffusi nel mondo medico: vediamo quando e perché eseguirlo, e a chi affidarsi per la sua esecuzione a Milano.

 

La tomografia computerizzata (TC) è una delle tecniche di diagnostica per immagini più diffuse, che consente di esaminare il corpo umano per studiare numerose patologie, tra cui anche i tumori. La TC si basa sull’utilizzo di fasci di raggi X, che attraversando la parte del corpo interessata, vengono trasmessi ad un computer sotto forma di dati. Questi ultimi vengono poi rielaborati in modo da ricostruire un’immagine tridimensionale dei diversi tipi di tessuto.

Una volta l’esame era condotto lungo un solo asse, con sezioni parallele perpendicolari alla lunghezza del corpo: si parlava infatti di tomografia assiale computerizzata. Da qui deriva l’acronimo TAC, con cui viene chiamata ancora oggi. Anche se l’acronimo TAC è di uso comune, esso indica in realtà una tecnica diagnostica ormai superata da quella a spirale, che sfrutta il movimento del tavolo e consente di ottenere immagini tridimensionali.

 

Chi può effettuare la TAC?

La TC o TAC utilizza radiazioni, per cui l’esame è controindicato in gravidanza e in soggetti molto giovani; in questi casi, per evitare l’esposizione a radiazioni ionizzanti, si ricorre alla risonanza magnetica. Nell’esecuzione di questo tipo di esame si ricorre a volte all’utilizzo di un mezzo di contrasto iniettato per via endovenosa: una tecnica da escludere in presenza di soggetti allergici o affetti da malattie come diabete, insufficienza renale o epatica e mieloma.

 

La TAC fa male? E quanto dura?

Va sottolineato che la TAC non è mai dolorosa, escludendo il fastidio della possibile iniezione del mezzo di contrasto. Alcuni pazienti soggetti ad attacchi di claustrofobia hanno manifestato reticenza nell’esecuzione dell’esame, poiché il lettino su cui si viene adagiati entra in una sorta di tunnel. Fortunatamente le moderne apparecchiature sono aperte: il lettino si sposta all’interno di un cerchio di una profondità non superiore ai 50 cm.

L’esecuzione dell’esame varia a seconda della zona esaminata e dal sospetto diagnostico che si vuole confermare. In ogni caso la durata non supera i 20 minuti.

 

Esame TAC a Milano: dove si può effettuare?

Per un esame TAC a Milano ci si può affidare all’esperienza di Curie – Diagnostica per immagini e terapia, operante a Cologno Monzese dal 1970. Grazie al tomografo PHILIPS INGENUITY 64/128 utilizzato da Curie, l’esposizione alle radiazioni può essere definita trascurabile. Curie S.r.l. utilizza inoltre una tecnica di Tomografia Computerizzata dedicata allo studio del massiccio facciale (in particolare delle arcate dentarie), chiamata TAC VOLUMETRICA CONE BEAM e caratterizzata, a differenza della TAC a spirale, da un’inferiore dose di raggi X.

Per ulteriori informazioni sui servizi sanitari di Curie S.r.l., si può visitare il sito web: www.curie.it.