Eni: Claudio Descalzi e Abdelmoumem Ould Kaddour stringono una nuova partnership

Claudio Descalzi, Amministratore Delegato di Eni, e Abdelmoumem Ould Kaddour, Presidente e Direttore Generale di Sonatrach, hanno di recente rinnovato la loro collaborazione in Algeria: i progetti di esplorazione e sviluppo proseguiranno gli accordi conclusi a novembre 2016.


Eni: Claudio Descalzi e Abdelmoumem Ould Kaddour stringono una nuova partnership
Eni: Claudio Descalzi e Abdelmoumem Ould Kaddour stringono una nuova partnership

Claudio Descalzi commenta la collaborazione Eni – Sonatrach

Lo scorso 17 aprile 2018 a Orano sono stati firmati una serie di accordi che rinnovano e rafforzano la collaborazione tra Eni e Sonatrach in Algeria. Il Presidente e Direttore Generale della società di stato algerina e Claudio Descalzi, Amministratore Delegato di Eni, mirano a lavorare ancor più congiuntamente attraverso sinergie finalizzate al risparmio e all’ottimizzazione dell’efficienza operativa. L’accordo prevede il lancio di un nuovo progetto di esplorazione e sviluppo nel bacino del Berkine, oltre alla produzione di nuove riserve di gas grazie allo sviluppo delle infrastrutture già esistenti. Per quanto riguarda il settore Ricerca e Sviluppo, la collaborazione già siglata nel novembre 2016 viene rinnovata e portata avanti con entusiasmo da entrambe le parti. Claudio Descalzi ha così commentato: “La rinnovata collaborazione tra le nostre società permette a Eni di realizzare un ulteriore importante passo in avanti in un Paese chiave come l’Algeria e di consolidare ulteriormente la partnership strategica con Sonatrach. Inoltre, la prossima realizzazione di un laboratorio per le energie rinnovabili e di un impianto fotovoltaico nel sito produttivo di BRN sono un ulteriore tassello nel percorso di decarbonizzazione di Eni che prevede, tra le altre cose, lo sviluppo dei business green attraverso l’impegno crescente nelle energie da fonti rinnovabili e l’impegno in attività di ricerca scientifica e tecnologica”. Eni è il principale player internazionale algerino, con una produzione netta di circa 100.000 barili di olio equivalente al giorno.

Claudio Descalzi: le principali tappe professionali della carriera del manager

Nato nel 1955 a Milano, Claudio Descalzi è attualmente Amministratore Delegato di Eni, Presidente di Assomineraria, membro del National Petroleum Council e Consigliere di Amministrazione della Fondazione Teatro alla Scala. La carriera del manager inizia in seguito alla laurea in Fisica nel 1979: due anni più tardi entra in Eni come Ingegnere di giacimento, dando il via al suo percorso di crescita professionale all’interno della multinazionale. Claudio Descalzi è prima Project Manager per lo sviluppo delle attività in Libia, Nigeria, Congo e Mare del Nord dal 1981 al 1990, poi Responsabile delle attività operative e di giacimento in Italia. Grazie al suo operato, il nostro Paese raggiunge i 250.000 barili al giorno. Nel 1994 assume la carica di Managing Director della consociata Eni in Congo, per poi proseguire l’iter professionale all’estero: tra il 1998 e il 2000 è Vice Chairman & Managing Director di NAOC, consociata di Eni in Nigeria. Grazie a quest’esperienza, diventa Direttore dell’area geografica Africa, Medio oriente e Cina per il biennio 2000-2001, avviando il Progetto Western Libyan Gas. Dal 2002 passa a dirigere l’area geografia Italia, Africa e Medio Oriente, per poi occuparsi della Divisione Exploration & Production della multinazionale, come Vice Direttore Generale e poi come Chief Operating Officer. Dal 2014 Claudio Descalzi è Amministratore Delegato del Gruppo.