Emotions Generate Learning: si è conclusa l’esperienza interculturale del City Camp a Cori


Per due settimane la scuola dell’infanzia ha ospitato la vacanza-studio dell’A.C.L.E. alla quale hanno partecipato 50 ragazze e ragazzi tra i 5 e i 14 anni che hanno vissuto a contatto diretto con 5 Tutors madrelingua provenienti da Irlanda, Stati Uniti e Canada, 13 Helpers e 2 Camp Directors.
Si è concluso il City Camp 2016, la vacanza-studio estiva organizzata dall’Associazione Culturale Linguistica Educational (A.C.L.E.) dal 4 al 15 Luglio presso la scuola dell’infanzia di Cori ‘A. Marchetti’ e nella piscina ludica comunale di Giulianello. Per il quinto anno consecutivo l’iniziativa ha registrato ottimi risultati in termini di efficacia formativa e di servizio reso e già si pensa alla prossima edizione del 2017.

I 50 iscritti, tra i 5 e i 14 anni, hanno dimostrato grande entusiasmo, vivendo per due settimane a stretto contatto i 5 Tutors madrelingua, statunitensi, irlandesi e canadesi, ospitati dalle famiglie di Cori e Giulianello, e confrontandosi con i 13 Helpers, i ragazzi più grandi e con un più ampio bagaglio linguistico. Le 2 Camp Directors, le docenti delle scuole locali, Manuela Magliozzi e Lorella Musella, mediando il rapporto allievi – insegnanti, hanno creato un clima familiare e di coinvolgimento totale, favorendo l’avvicinamento alla lingua e alla cultura straniera con il metodo REAL (Rational Emotional Affective Learning).

L’apprendimento è stato inoltre facilitato da un sistema di studio soft per non appesantire gli studenti. Il Warm Up Circle Time, apriva la giornata tipo con giochi e action songs guidati dai Tutors; poi le attività didattiche mediante approccio ludico in lingua inglese; il pranzo e il break con attività ricreative. Nel pomeriggio le English activities (drama, action songs, sports, arts & crafts, competitions, creative works, CLIL activities) prima di concludere con il Cool Down Time, canzoni e giochi insieme a Tutors e Helpers.

La formazione è stata certificata con l’English certificate A1 e B1 consegnato agli iscritti, e l’attestato di partecipazione per l’attribuzione di crediti formativi presso le scuole superiori di appartenenza, ricevuto dagli Helpers. Il ‘Final Show’ in inglese, davanti a genitori e parenti, ha chiuso anche quest’anno la straordinaria esperienza interculturale resa possibile anche grazie al sostegno dei familiari e delle attività locali Biscottificio Alessi Ernesto e Le Delizie di Maciste (Foto di Marika Zampini – Mimiz).

Marco Castaldi
Addetto Stampa & OLMR