Dove Posizionare le Telecamere a Infrarossi


Al giorno d’oggi la sicurezza è un fattore da non sottovalutare, date le storie di criminalità sono all’ordine del giorno e basta accendere la televisione per rendersene conto. La tecnologia mette a nostra disposizione un modo infallibile per placare il desiderio da parte di alcuni criminali di intromettersi in casa nostra o nella nostra attività per rubare, qualora non fossero molto sicuri di sé e delle proprie tecniche per rubare. Stiamo parlando degli impianti di videosorveglianza, che oggi ci permettono anche la ripresa nitida anche di notte, addirittura in condizioni di buio molto forte grazie alle telecamere a infrarossi; vediamo insieme quali sono i vantaggi dati da questa tecnologia e come funziona nello specifico.

Perché Scegliere le Telecamere a Infrarossi

Le telecamere a infrarossi costituiscono la perfetta soluzione per chi non rinuncia alla sicurezza tanto a casa quanto nel proprio posto di lavoro, dato che è proprio durante la notte che sono concentrati gli episodi di criminalità quali furti all’interno delle abitazioni, mentre dormiamo o a volte quando lasciamo la casa per qualche giorno per andare in vacanza. Molti scelgono di segnalare l’impianto di telecamere a infrarossi, di modo che ogni malintenzionato dovrà pensarci due volte prima di fare irruzione nella vostra abitazione; questo si può fare tranquillamente tramite dei cartelli o degli adesivi posti in zone ben visibili come il cancello di ingresso, per assicurarci che chiunque si avvicini sappia che siamo protetti dalla tecnologia delle telecamere a infrarossi. Se al giorno d’oggi abbiamo a disposizione un mezzo così potente per la nostra sicurezza, perché non approfittarne e proteggere noi stessi quanto i nostri cari?

Come Funzionano le Telecamere a Infrarossi

La tecnologia di ultima generazione ci concede lo strumento della telecamera a infrarossi, che funziona prevalentemente in due modi diversi; il primo consiste nell’amplificazione della luce (chiamato intensificatore di luminosità), quindi prende la luce già presente nell’ambiente anche se scarsa e la amplifica rendendo sullo schermo un effetto giorno; il secondo metodo rileva la radiazione infrarossa, integrando una termocamera che rileva il calore degli oggetti presenti in un ambiente, indifferentemente buio o illuminato, e lo riporta ad una immagine che sarà quella che vediamo sullo schermo. Nel secondo caso ovviamente il risultato si discosterà di molto dall’immagine reale, ma renderà perfettamente l’idea di cosa è presente nello spazio ed ogni movimento anche in condizioni di buio molto pesante, in cui l’amplificazione della luce non sortirebbe alcun effetto.

Non aspettare ancora, la sicurezza è un fattore fondamentale!