Donazione 5 per Mille: Perché Fare Beneficenza


La vita è un dono meraviglioso, è un percorso lungo e pieno di sorprese. A volte le sorprese sono sempre positive altre volte, negative. Non tutti hanno la fortuna di nascere sani, molti nascono già sordociechi e pluriminorati. La loro vita è sicuramente più impegnativa di una vita normale ma allo stesso modo è dignitosa e dovrà esserlo per tutto il tempo. Una Donazione 5 per Mille può aiutare lo sviluppo conoscitivo ed educativo dei bambini affetti da malattie rare.

Perché Donare il 5 Per Mille

Donare il 5 per mille significa anzitutto riconoscere e prendere consapevolezza che esista una realtà più difficile di quella alla quale siamo abituati. Significa comprendere pienamente che un giorno potremmo trovarci noi in quello status o peggio ancora, i nostri figli. Significa individuare di avere un grande animo sensibile e mettersi alla prova facendo davvero qualcosa. Agire e non solo parlare. Di fronte a situazioni di tal genere l’unico modo che si ha per aiutare il prossimo è compiere un gesto d’amore così semplice per noi e così grandioso per chi lo riceva. Donare il 5 per mille significa offrire maggiori servizi e sostegno alle persone sordocieche e pluriminorate cercando di dar loro maggiore sicurezza, certezza, serenità ed amore. Non vedere, non sentire, non poter parlare sono i presupposti per un isolamento sociale ed è quello che le Associazioni, le Fondazioni e gli Enti no-profit vogliono evitare. La loro è una missione di salvezza al fine di evitare che la persona colpita da tale malattia possa essere un’ombra, una figura, una sagoma nel mezzo del vuoto.  Una donazione 5 per mille può davvero cambiare la loro vita. Attraverso il 5 per mille si vanno infatti a potenziare i centri riabilitativi, si costruiscono edifici scolastici, scuole, si cercano nuovi operatori in grado di aiutare i meno fortunati nel loro percorso di crescita personale, si dà spazio alla ricerca scientifica, si aiutano le famiglie e si offre loro maggiore assistenza, aumenta il numero dei volontari e dei professionisti e crescono i servizi territoriali dove poter accogliere e seguire le persone che richiedono tale cura.

Ricerca, Riabilitazione e Sostegno: Ecco a Cosa Serve il Tuo 5 Per Mille

La normativa del 5 per mille nasce nel 2006 dando la possibilità al contribuente di donare una quota pari al 5 per mille dell’Imposta sul reddito delle persone fisiche ad enti del volontariato. Per l’anno 2017, il 5 per mille è destinato a sostegno di Organizzazioni di volontariato, Onlus – Organizzazioni non lucrative di utilità sociale; Cooperative sociali e Consorzi di Cooperative Sociali; Associazioni di promozione sociale; Associazioni e fondazioni di diritto privato, Associazioni promozionali e sociali iscritti nei registri nazionali, regionali e provinciali. Il 5 per mille è inoltre destinato alla ricerca scientifica, alla ricerca universitaria, alla ricerca sanitaria, al sostegno delle attività svolte nel Comune di residenza, al sostegno delle attività dilettantistiche sportive. Il 5 per mille è destinato a far aumentare i centri riabilitativi che in un solo anno sono cresciuti da 2 a 5; sono aumentati anche le sedi e i servizi territoriali; il numero delle famiglie assistite cresce rapidamente, cresce anche il numero dei volontariati e dei professionisti all’interno degli istituti. Donare il 5 per mille significa assicurare un futuro migliore ai bambini che non possono né sentire né vedere, significa garantirgli un percorso di crescita continuo e costante, significa farli inserire attraverso programmi ad hoc all’interno della società superando gli ostacoli. La donazione del 5 per mille è davvero molto semplice da compiere: basta che il contribuente metta la propria firma in uno degli spazi presenti nel modello di dichiarazione dei redditi riportando il codice fiscale dell’ente a cui si vuole donare, per esempio Associazione, Fondazione o Onlus. Diamo anche noi il nostro contributo, doniamo un sorriso che duri per sempre!