Donazione Del 5 x mille, Ecco Come Si Fa E Come Scegliere A Chi Destinare I Fondi

Sapete che cos’è il 5 per mille? Il 5 per mille è un contributo che è stato istituito in forma sperimentale a partire dal 2006 nell’ambito della riforma fiscale. Questo contributo viene pagato da tutte le persone che presentano la dichiarazione dei redditi e quindi devono destinare questi fondi per attività destinate al terzo settore. È possibile scegliere i beneficiari in maniera diretta facendo direttamente riferimento a quelli che sono gli enti che possono partecipare a questo tipo di selezione sul sito dell’agenzia delle entrate. L’elenco dei beneficiari racchiude enti, associazioni no profit, associazioni di volontariato e di promozione sociale ma non solo. Scegliere quella che è più vicina alle nostre esigenze, alle nostre convinzioni, significa andare a sostenere secondo il principio della sussidiarietà orizzontale, il terzo settore nel modo in cui crediamo più giusto.

5 x 1000
5 x 1000

Come Scegliere A Chi Destinare Il 5 X Mille

Se vi state chiedendo qual è il modo migliore per destinare il 5 per mille, sappiate che ci sono tantissimi enti che riescono a dare il giusto contributo in questo senso. Si parla di onlus, associazioni no profit, associazioni di promozione sociale e culturale, ma è anche possibile donare il 5 per mille al proprio comune purché questi punti vengono spesi per le attività nell’ambito dei servizi sociali. A seconda delle vostre esigenze, scegliete sul sito dell’agenzia delle entrate qual è lente che possa fare al caso vostro è destinato il vostro contributo del 5 per mille. Bisogna fare una distinzione tra il contributo del 5 per mille, quello dell’otto per mille che viene sempre ceduto relativamente a quella parte dell’IRPEF che però ha altre destinazioni. Infatti, coloro che cedono la quota dell’otto per mille lo fanno esclusivamente per associazioni con finalità religiose mentre invece, il contributo del 5 per mille può essere destinato ad attività di tipo sociale che quindi hanno tutto un altro paese un’altra valenza.

Come Trovare A Chi Destinare Il 5 X Mille

Come già accennato, riuscire a trovare quella giusta destinazione 5 per mille è possibile in maniera abbastanza pratica grazie alle attività che viene svolta dal sito dell’agenzia delle entrate. Lì infatti si trovano i principali enti che sono beneficiari del 5 per mille e quindi possono essere inseriti, attraverso il codice fiscale nella dichiarazione dei redditi direttamente dal vostro commercialista che quindi il destino era quella quota del contributo IRPEF che per legge può essere devoluto al terzo settore. È anche vero però che prima di scegliere l’ente di riferimento, bisognerà informarsi e capire quali sono i progetti che stanno portando avanti in modo di fare la giusta scelta che possa dare ricchezza ad un mondo molto particolare, come quello dei servizi socialmente rilevanti.

Perché È Importante Il Contributo Del 5 X Mille

Dare il contributo del 5 per mille in maniera impegnata e attenta è molto importante perché la maggior parte di queste associazioni no profit riescono a portare avanti le loro attività grazie a questo contributo. Prima di decidere a chi andare a donare questa parte del proprio gettito fiscale, viene perciò da pensarci e fare particolarmente attenzione alla decisione. In generale, il 5 per mille è anche importante perché va a ricalcare il principio della sussidiarietà orizzontale che dà al cittadino una nuova sovranità. Infatti il contribuente può scegliere in maniera diretta il peso che il suo gettito fiscale avrà per il terzo settore andando a determinare in una forma diretta quello che è il contributo da dare a quella determinata categoria. E’ un’ottima occasione per il cittadino che così potrà finalmente sentirsi protagonista nel processo decisionale che riguarda nello specifico il mondo del terzo settore.