Le Diverse Tipologie di Tappeto di Morandi Tappeti


Per arredare con gusto la casa non è sufficiente solo l’arredo, talvolta è necessario un elemento in più, dove non un semplice oggetto, ma un complemento dotato di anima propria. È il tappeto, e deve inserirsi nella stanza già arredata, contando sul fatto che deve nascere un’armonia naturale tra il manufatto e quello che lo circonda.

 

Dove Trovare un Tappeto di Qualità

I pregiati tappeti presenti nei negozi di Crema, Castelvetro e Pietrasanta di Morandi Tappeti riescono a portare emozioni in chi le acquista e offrono la possibilità di avere un pezzo unico e raro in casa. Lo store ha tappeti appartenenti alle diverse tipologie come quelli moderni, classici, anatolici, turcomanni, cinese, indiani, persiani, caucasici e kilim.

Non un comune commerciante, ma un appassionato che vuole vedere i propri clienti soddisfatti offrendo  la possibilità di provare il tappeto in casa per osservare come i colori delle tinte vegetali e i motivi si intersecano con le fisionomia dell’arredo. In più è presente il certificato di garanzia che assicura l’originalità e la del tappeto.

Quando si parla di tappeti classici si può essere colti alla sprovvista. Tale termine identifica un gruppo di tappeti con caratteristiche differenti, e in linea di massima si possono intendere principalmente i tappeti persiani floreali con medaglione centrale, annodature fine e inserti in seta. A sua volta i tappeti persiani hanno delle differenze, e possono essere suddivisi in persiani nuovi, vecchi e antichi.

 

Precisazioni sul Tappeto Classico

L’esperto di Morandi Tappeti invece suggerisce una distinzione per quanto riguarda il tappeto classico perché con tale termine intende tappeti moderni con disegni classici lavorati con lane filate a mano e tinte vegetali. Nello specifico i tipi di tappeti ai quali si riferisce sono gli Agra, i Peshawar, Hyderabad e Zigler.

Ma che cosa contraddistingue questi manufatti particolari che si rifanno a un disegno classico? Ecco le caratteristiche:

  • Colori dalle tinte pastello come beige, azzurro e verde acqua.
  • Disegno in campo aperto.
  • Mancanza dell’elemento barocco nella rappresentazione.

Per entrare nel dettaglio vediamo le differenze tra le quattro tipologie sopracitate:

  • I tappeti Zigler provengono dal Pakistan e si avvalgono di una produzione moderna, si riconoscono grazie al nodo Ghiordes, colori vegetali, lane filate a mano e trama in cotone.
  • I Peshawar sono riconoscibili grazie ai motivi decorati classici e tradizionali, dove i dettagli assumono un ruolo centrale. La qualità è ai massimi livelli sia nella manifattura sia nei materiali impiegati.
  • Quelli appartenenti alla collezione Agra possono avere origine persiana oppure pakistana riprendendone i disegni caratteristi, precisando che i modelli disponibili nei negozi di Morandi hanno esclusivamente il nodo Ghiordes, tinte vegetali e lane filate a mano.
  • Hyderabad è la città dalla quale i tappeti prendono il nome, una località ricca di cultura e storia in Pakistan dove i tappeti sono parte del quotidiano della popolazione.

È da ricordare che i pezzi definiti classici sono idonei per adattarsi a uno stile interno classico. L’impatto con il contesto è soft e vogliono creare un’atmosfera piacevole e armonizzata con l’ambiente che lo circonda. Un manufatto prezioso che trasmette emozioni vive è un aggiunta speciale per la casa.