Differenze tra saune finlandesi e saune infrarossi


Differenze tra saune finlandesi e saune infrarossi

La sauna, come è noto, è un ottimo metodo per combattere simultaneamente la stanchezza fisica e lo stress mentale attraverso le proprietà benefiche del calore che favorisce il rilassamento dei muscoli, allevia i dolori e migliora la circolazione. Inoltre, l’intensa sudorazione svolge un’azione purificatrice dalle tossine e tonificante per la pelle.
Oggi ne esistono di due tipi: le saune finlandesi e le saune infrarossi.
 La sauna finlandese è la versione tradizionale, quella che utilizza l’acqua per generare vapore, mentre la sauna a raggi infrarossi produce un caldo secco attraverso degli irradiatori elettrici.
Entrambe apportano uguali benefici, ma esistono alcune differenze tra le saune finlandesi e le saune infrarossi, a cominciare dal sistema di produzione e irradiazione del calore.

All’interno delle saune finlandesi, oltre alle panche per sedersi o sdraiarsi, vi sono una stufa elettrica sulla quale vengono scaldate le pietre, un secchio e un mestolo di legno. Una volta diventate roventi, le pietre vengono bagnate con l’acqua fredda per produrre il vapore. Per via del calore sprigionato che può superare i 100 gradi e per l’elevata umidità, le sedute non possono superare i venti minuti ciascuna e devono essere intervallate da docce fredde.
A differenza delle saune finlandesi, nelle saune infrarossi la temperatura non supera i 55 gradi e può essere gestita regolando manualmente il termostato. Il calore secco è prodotto da particolari lampade elettriche che emanano raggi infrarossi invisibili in grado di penetrare nell’organismo riscaldando il corpo, senza però fare aumentare eccessivamente l’aria all’interno della cabina.
La mancanza di umidità e il calore non troppo intenso consentono sedute più lunghe e senza interruzioni.

Nonostante nel resto del mondo si sia cominciato ad apprezzarne i benefici solo a partire dagli anni Sessanta, la sauna finlandese è conosciuta fin dall’antichità, specialmente nei paesi scandinavi e del nord Europa, dove tutt’ora è una pratica diffusissima.
La sauna infrarossi viceversa è un’invenzione abbastanza recente che negli ultimi anni si sta diffondendo rapidamente grazie alla possibilità di istallarne facilmente una in casa. Essa, infatti, funziona attraverso una normale presa elettrica e poiché non necessita di allaccio idrico, scarichi e prese d’aria, può essere posizionata in qualsiasi ambiente. Inoltre è pronta per l’uso dopo pochi minuti dall’accensione.
Invece la sauna finlandese, che prevede delle sedute alternate da docce fredde, deve essere collocata in prossimità del bagno oppure si deve dotare la cabina di una doccia.
Infine, le dimensioni delle saune infrarossi sono in genere più piccole rispetto alla saune finlandesi e le modalità di istallazione più semplici. I costi dunque possono variare sensibilmente, anche a seconda dei modelli e degli accessori.