Destinare il 5 per Mille per Aiutare in modo Gratuito


Scegliere a chi destinare il 5 per mille non è sempre semplice. Tanti sono gli enti che vorremmo supportare, ma ogni anno dobbiamo decidere a chi effettivamente destinarlo.

Cos’è il 5 per mille

Ogni anno durante la dichiarazione dei redditi ci viene chiesto a chi destinare la quota sull’IRPEF. L’IRPEF è l’imposta sul reddito delle persone fisiche, dal 2006 parte di questa imposta viene devoluta ad enti che lavorano nell’ambito sociale che noi stessi sceglieremo.

Contribuire alle cause di tali enti è totalmente gratuito, in quanto parte della vostra imposta andrà automaticamente a supportare associazioni che svolgono attività nel sociale. Ciò che vi basterà sapere sarà il codice fiscale dell’associazione a cui devolvere questa quota.

Enti a cui devolvere il 5 per mille

La dichiarazione dei redditi e dunque la compilazione del modulo riguardante il 5 per mille è da svolgere presso il vostro Caaf di fiducia. I Caaf sono centri di assistenza fiscale autorizzati che vi aiuteranno nella compilazione dei vari moduli.  Per scegliere a chi destinare tale quota è necessario documentarsi sulle varie associazioni presenti a livello nazionale. Potrete devolvere il vostro 5 per mille ad associazioni che si occupano di ricerca, ad associazioni che si occupano di progetti per disabili in Italia, enti che operano in paesi in via di sviluppo o addirittura ad associazioni ludico- ricreative. Come avrete capito la scelta è molto ampia il consiglio è scegliere l’associazione che più si avvicina con la sua mission ai vostri valori. In questo modo non vi pentirete della scelta che avrete fatto e sarete orgogliosi di essere voi stessi fautori dei loro progetti.

Il 5 per mille, un gesto gratuito per cambiare la vita delle persone

La possibilità dunque che abbiamo è davvero molto significativa. Con un piccolo e semplice gesto saremo in grado di aiutare un gran numero di persone. Non sfruttare questa possibilità lasciando in bianco le caselle riguardanti la richiesta dell’ente a cui donare il 5 per mille è una dispendio di possibilità. Nel caso in cui deciderete di non inserire l’ente, il vostro 5 per mille verrà comunque devoluto, ma in questo caso non all’ente da voi prescelto.

Effettuare donazioni nell’arco dell’anno potrebbe risultare complicato, in questo modo grazie al 5 per mille avremo la possibilità di aiutare associazioni in modo gratuito. Tutte le scadenze relative alla dichiarazione dei redditi e alla scelta dell’ente a cui donare il 5 per mille sono visibili presso il sito delle agenzie delle entrate, sito in cui troverete indicazioni e linee guida per la redazione di tali documenti. Grazie a tutti noi e grazie al 5 per mille saremo in grado di aiutare enti e associazioni a raggiungere i loro obiettivi, ci uniremo con loro per una buona causa. Dunque non vi rimane che documentarvi sui vari enti a cui poter destinare il 5 per mille, scegliere l’ente perfetto per voi ed inserirlo all’interno della dichiarazione.