Debito cinese a livelli stellari, una minaccia per gli investitori?

Sembra essere tornati molti anni indietro in Cina. La situazione economica del paese infatti presenta diverse affinità con quella che c’era prima della crisi finanziaria. Le riforme vanno avanti ma l’economia invece di marciare spedita va piano piano. Il fattore che più spaventa gli investitori è soprattutto l’enorme debito cinese, che ricordiamo è la prima potenza economica emergente. Questo rende ogni asset finanziario locale qualcosa da maneggiare con estrema cautela.


Debito cinese a livelli stellari, una minaccia per gli investitori?
Debito cinese a livelli stellari, una minaccia per gli investitori?

La montagna debitoria potrebbe infatti avere un grosso impatto sul sistema finanziario del paese e sulla sua congiuntura. Stiamo infatti parlando di un rapporto debito/Pil che è salito dal 140% del periodo precedente alla crisi del 2007-2009, fino al livello attuale che è del 260%. Se volessimo usare delle strategie parabolic sar forex per esaminare la situazione, ci ritroveremmo con un indicatore sempre a valori estremi. Il guaio è che non si vedono segnali di rallentamento di questa enorme progressione, e questo a lungo andare significa solo una cosa: instabilità.

 

Il problema del debito cinese

C’è un aspetto però che rincuora parzialmente. Come dicevamo all’inizio, la situazione è molto simile a quella dei primi anni del nuovo millennio. Anche all’epoca il Regno di Mezzo ha dovuto contenere una situazione simile, riuscendoci molto bene visto che ha portato tassi di crescita in alcuni casi oltre il 10%. Nelle ambizioni attuali, Pechino vorrebbe far crescere il suo PIL fino al 6-7%. I dati per dicono che non ci riuscirà (potrebbe giungere verso il 5%). L’aspetto positivo però è che le riforme del sistema finanziario – anche se lentamente – vanno avanti.

Per questo motivo molti investitori non sono ancora scappati via. Ci sono fondi di investimento che investono su titoli di qualità, ma anche strumenti obbligazionari adatti a chi vuole diversificare il portafogli. Molto meno allettante è puntare sulla valuta. Chi sa cosa sono supporti e resistenze trading dovrebbe metterli da parte in questo periodo, e concentrarsi sulle notizie. Sembra infatti che Pechino stia valutando l’ipotesi di depotenziare la propria valuta come risposta alla guerra commerciale con gli USA. Meglio stare alla larga dalla valuta cinese per un po’…