Datalogger: l’importanza di usare una sonda termica

Alcuni modelli di datalogger dispongono di speciali sonde termiche, fondamentali per un monitoraggio sicuro ed efficiente

Praticamente tutte le aziende che si occupano di trasporti isotermici si affidano ai datalogger per monitorare le condizioni termiche dei propri trasporti, dal momento che essi consentono di controllare la temperatura senza dover aprire o modificare l’ambiente refrigerato.

Tuttavia, esistono casi in cui il registratore di temperatura non può essere posizionato all’interno dello spazio che è necessario monitorare (vedi le spedizioni in ghiaccio secco). E allora cosa si può fare quando si presenta questa evenienza? Ricorrere ad un modello dotato di sonda.

Vediamo di cosa si tratta e quali sono i suoi vantaggi.


Datalogger: l’importanza di usare una sonda termica
Datalogger: l’importanza di usare una sonda termica

Uno strumento per la misurazione interna

Alcune varianti di datalogger dispongono di una sonda di varia lunghezza e rimovibile, la quale può essere inserita all’interno dello spazio da monitorare, lasciando il datalogger all’esterno. Questo strumento consente un’ottima registrazione delle temperature per il trasporto in ghiaccio secco, gli imballaggi sigillati e quelli liquidi.

I benefici offerti da tale strumento sono:

  • Maggiore precisione del monitoraggio
    Grazie al posizionamento del logger al di fuori della confezione, è possibile controllarne la temperatura senza aprirla. In questo modo, la misurazione risulterà quanto più accurata possibile.
  • Migliore conservazione
    Non essendoci necessità di aprire la confezione, la temperatura interna non subirà variazioni e i prodotti non subiranno sbalzi, con un grosso beneficio sulla conservazione.

Dove acquistare i datalogger muniti di sonda

Chi ha necessità di monitorare le condizioni attraverso registratori dotati di sonda può rivolgersi ad Air Sea Italia, azienda specializzata nella distribuzione di strumenti per i trasporti a temperatura. Air Sea propone una serie di datalogger che si caratterizzano per:

  • Sonda in acciaio o flessibile da 1,5 mt
  • Misurazione della temperatura da -30°C a 70°C
  • Doppio rilevatore per la programmazione di allarmi personalizzati

 

Affidandosi ad Air Sea, è possibile anche ricevere assistenza e consigli sull’utilizzo dei registratori e le best practice per il monitoraggio.