Dallo schermo fuori dal frigo che mostra cosa c’è all’interno agli impianti di videosorveglianza intelligenti: ecco come sarà la casa del futuro


Tecnologia e dispositivi casalinghi saranno sempre più connessi, in futuro, e addirittura potremmo sapere cosa c’è nel frigo anche se non saremo a casa, così da muoverci per tempo e (se siamo vicini ad un supermercato) sapere esattamente cosa dobbiamo comprare. Questo uno degli esempi di tecnologia intelligente presentato al CES 2016 di Las Vegas, che ci permette di immaginare come saranno le case che abiteremo in futuro.

Una cosa è certa, ed è rassicurante: utilizzeremo impianti videosorveglianza wireless e saranno sempre più precisi e sicuri. In particolare, sempre in occasione della fiera di Las Vegas, è stato presentato un dispositivo da utilizzare negli spazi aperti adiacenti all’abitazione che è in grado di distinguere oggetti, automobili, persone o animali. L’elenco completo di tutti i “protagonisti” è poi leggibile su smartphone, tablet e computer, insieme ai video che consentono di controllare ancor meglio chi è passato di lì.

Per quanto riguarda le pulizie della casa, in futuro, saremo aiutati da aspirapolvere robot che non solo puliscono le diverse zone, ma grazie ad una videocamera incorporata scansionano le stanze e si assicurano che sia tutto pulito. Non solo, perché grazie al controllo tramite smartphone, gli si può dire quale stanza pulire. Piccola, ma grande, novità anche per i lavaggi: grazie alla funzione AddWash delle nuove lavatrici Samsung nel caso in cui ci si dovesse dimenticare di un capo a lavaggio già attivato, una piccola finestra implementata a quella principale permetterà di aggiungerlo successivamente.

samsung addwash foto presa da dday

Buone notizie anche per chi odia stirare le camicie: l’armadio LG Styler sfrutta il vapore e attraverso un meccanismo di scuotimento riproduce il lavaggio a secco. Non solo, perché disinfetta, deodora e sistema i vestiti. Cosa rimane da fare, quindi? Nulla, rilassatevi e fatevi un ottimo cocktail. Anzi no, ve lo fa Somabar, barman digitale controllato tramite smartphone: con soli 6 ingredienti (almeno questi li sceglierete voi) è in grado di creare 200 drink diversi. Organizzate una festa, che al resto ci pensa la tecnologia intelligente.

somabar

Articolo scritto in collaborazione con Geotec, azienda da vent’anni punto di riferimento nella vendita e nell’istallazione di sistemi di sicurezza.