Curiosità sul bulldog francese

Curiosità sul bulldog francese è una delle frasi più inserite nei principali motori di ricerca del web. Cerchiamo di dare una risposta.

Curiosità sul bulldog francese

Il bouledogue (oppure nel linguaggio più comune bulldog ) francese fa parte dei cani più scaltri, socievoli e dolci ed è il… super cane del Titanic! Esattamente, il bulldog francese era sul famosissimo transatlantico che affondò nelle acque fredde dell’oceano atlantico. Tutti si chiederanno il perché e cosa gli accadde. Iniziamo il racconto della storia del nostro eroe.

Curiosità sul bulldog francese
Curiosità sul bulldog francese

Curiosità sul bulldog francese: Avventura sul Titanic

Ci troviamo nell’Inghilterra del 1800. Da qualche anno state vietate le sanguinose e crudeli lotte tra bulldog inglesi e tori. Ecco che proprio da questo momento ha inizio la storia del bulldog francese.

Data l’abolizione delle lotte tra bulldog inglesi e tori, solamente chi amava questa razza canina continuò a farla riprodurre selezionando solo i soggetti più puri. Tutti i restanti allevatori iniziarono a sperimentare degli incroci con razze di piccola taglia come il carlino, cani adorabili, docili ed anche meno cari. In un arco temporale di circa 13 anni si ottenne un cane che non somigliava più ad un bulldog inglese ma iniziava a somigliare a quel cane che oggi conosciamo con il nome di bulldog francese.

Un aspetto che accomuna le due razze è sicuramente il problema legato alla respirazione, in parte legate al loro muso ed in parte dipendente dal loro sovrappeso. Il bulldog francese soffre molto nelle stagioni calde ed è soggetto a colpi di calore. In questo aspetto invece si avvicina molto ad un problema legato al bulldog inglese.

Ma ricolleghiamoci alla storia del nostro eroe. Il bulldog francese non raccolse simpatie tra il popolo britannico, molto più affezionati al loro bulldog inglese vedendo la nuova razza come uno scarto di quella pura, arrivando ad eliminarla dalle razze riconosciute.

Il bulldog francese venne venduto come cane di compagnia, cane d’appartamento, cane domestico a basso costo. Ecco che passò lo stretto della Manica con tutta la parte della popolazione che cercava fortuna in Francia.

I primi e principali ammiratori di questo cane vivevano nella Parigi popolare, ma in poco tempo questa razza conquistò le grazie dei salotti altolocati della borghesia parigina. Il principale elemento che generò infinite simpatie è legato al suo essere socievole e simpatico. La sua fama divenne tale da essere definito come cane nazionale, da qui il suo nome di bulldog francese.
Vista la sua crescente fama, anche il paese che inizialmente lo aveva esiliato iniziò ad apprezzare tutte le sue caratteristiche, tanto che il Re Edoardo VII ne volle uno tutto per se.

Il nome di un bulldog francese lo si trova anche sui libri d’imbarco del famosissimo transatlantico affondato nel freddo oceano atlantico. Uno dei tanti allevatori francesi era partito alla volta del continente americano in compagnia di sua moglie e del suo fedele bulldog francese. Nel momento tragico dell’affondamento, si racconta che l’allevatore abbia dovuto scegliere tra gettare nelle acque dell’oceano una cassa piena di oro di proprietà della moglie ed il suo fedele cane.

La notizia è che se si dovesse cercare per bene, in fondo all’oceano nei resti del Titanic, troverete lo scrigno pieno d’oro.