Costruisci il tuo scanner 3D


Gli scanner 3D che possono offrire una qualità e risoluzione apprezzabile per il mondo hobbistico hanno ancora prezzi troppo alti per permetterne la diffusione di massa e trovarli nei pricipali negozi di tecnologia. Se però sei ansioso di clonare tutti gli oggettini che hai in casa ma non vuoi far piangere il portafogli, da oggi puoi costruirti il tuo personale scanner 3D.

Sul canale Super Make Something (uno tra i canali youtube più attivi nel mondo DIY) sono state pubblicate tutte le istruzioni e progetti per realizzare il proprio scanner 3D.
Grazie ad Alex ed al suo super lavoro sarà possibile realizzare uno scanner 3D con una spesa contenuta, infatti tutto quello di cui avremo bisogno sono un paio di motori stepper, un arduino pro mini, un paio di driver per stepper, una barra filettata e due rettificate, qualche cucinetto, una manciata di viti ed ovviamente una stampante 3d per stampare il progetto.

A tenere insieme tutti i componenti elettronici ci pensa il PCB personalizzato che potrai realizzare in autonomia oppure ordinare direttamente su Osh Park (https://oshpark.com/shared_projects/6a2i1P86 ).

Oltre all’elettronica hai bisogno di alcuni pezzi che puoi realizzare con la tua stampante 3D, per ogni componente è disponbile il file STL e li scarichi direttamente dal sito Thingiverse a questo indirizzo: http://www.thingiverse.com/thing:1413891

Anche il compito di programmazione di Arduino è semplice perchè Alex ha pubblicato tutti i sorgenti, non dovrai fare altro che il download, la configurazione di un paio di parametri e l’upload sul tuo arduino mini pro!

Tutti questi passaggi sono ampiamente e dettagliatamente descritti nelle istruzioni che ti guidano passo passo nella realizzazione del tuo DIY scanner 3D personale.

Una volta che avrai assemblato tutta l’elettronica, stampato tutti i pezzi che servono, messo insieme e regolato il tutto non ti resta che dare corrente e provare la prima scansione. I tempi di scansione dipendono molto dalle configurazioni che hai impostato nel file arduino, il pupazzetto che si vede nel video ha richiesto un tempo di scansione di 40 minuti circa.

Una volta ottenuto il file con la nuvola di punti memorizzato nella scheda sd bisogna passarlo nel software matlab con il codice di elaborazione (anch’esso già preparato da Alex e disponibile nella documentazione del progetto), così facendo si ottiene il modello 3D in formato STL pronto per essere elaborato dal tuo slicer preferito e inviato alla stampante 3D.

La qualità e precisione della scansione 3D che si può ottenere da questo strumento non è sicuramente elevata ma Alex ha già confermato di voler lavorare alla seconda versione che impiegherà un sensore laser che sarà in grado di fornire una risoluzione maggiore.