Costo isolamento tetto: tutto quel che devi sapere

Hai bisogno di isolare termicamente il tetto della tua abitazione ma non sei sicuro dei possibili costi da sostenere? In questo spazio ti aiuteremo ad avere un quadro generale sul costo isolamento tetto e sulle possibili detrazioni fiscali sull’intervento di isolamento.


Costo isolamento tetto: tutto quel che devi sapere
Costo isolamento tetto: tutto quel che devi sapere

I costi dell’isolamento del tetto

Diciamo fin da subito che definire esattamente il costo per isolare il tetto non è possibile in questa prima fase. I prezzi cambiano in base al tipo di intervento, alla tipologia di tetto, piano o a spiovente, alle singole e specifiche caratteristiche della propria abitazione e alle tariffe dell’azienda a cui ti affiderai. Le cifre che starai per leggere saranno, quindi, indicative e seguono i prezzi di mercato più frequenti. Nel costo dell’isolamento termico va incluso non solo il costo dei materiali dell’intervento, ma anche la manodopera.

Per quanto riguarda l’isolamento del tetto piano i prezzi possono variare da un minimo di 20€/mq a 50€/mq e si differenziano in base al luogo di intervento, dall’interno o dall’esterno del tetto. L’isolamento del tetto con la realizzazione di un tetto ventilato invece può raggiungere i 180€/mq. Un consiglio che ti conviene seguire è quello di contattare più aziende e richiedere il preventivo per il tetto nel caso specifico dell’abitazione che sarà oggetto di riqualificazione energetica. In questo modo, potrai individuare l’offerta migliore, da valutare in relazione agli interventi e ai materiali forniti dall’azienda.

Come risparmiare sui costi dell’isolamento del tetto?

Oltre alla scelta del preventivo più vantaggioso, ciò che fa risparmiare molto sull’intervento di isolamento termico del tetto è scegliere materiali naturali, come sughero, fibre di cellulosa del legno, che richiedono una minima lavorazione e hanno un’efficienza energetica ugualmente alta. Inoltre, scegliere materiali naturali migliora la salubrità dell’aria, riduce le emissioni di CO2 e aiuta a prevenire l’affiorare di muffe nocive per le vie respiratorie in corrispondenza dei ponti termici.

Detrazioni fiscali

Se l’intervento di isolamento termico al tetto dell’abitazione comporta un miglioramento dell’efficienza energetica della casa, allora puoi usufruire delle detrazioni fiscali, prorogate fino al 31 dicembre 2018, fino al 75% dell’importo totale. Le detrazioni hanno una percentuale variabile in relazione al tipo di intervento.

Ad esempio, un intervento di isolamento termico di un sottotetto di 50 mq con la tecnica di insufflaggio in fibra di cellulosa può costare al di sotto dei 1000 euro da ridurre al 36% nel 2018, grazie alle agevolazioni fiscali statali.

L’isolamento termico ha un vantaggio economico?

Sì, l’isolamento del tetto comporta un risparmio fino al 40% sulle spese di riscaldamento della casa. In questo modo, la spesa iniziale per la realizzazione dell’isolamento può essere recuperata in pochissimi anni. Solitamente la spesa della coibentazione del sottotetto con insufflaggio di fibra di cellulosa si recupera in 2-3 anni, dopo di che i risparmi saranno netti. In alcuni preventivi di aziende specializzate e affermate nel settore, è possibile calcolare il risparmio, in termini di gas, gasolio o metano, che si ottiene isolando il tetto della casa.

Oltre il vantaggio economico

Il vantaggio economico che comporta l’isolamento termico del tetto è solo uno dei tanti. Isolare il tetto permette di ridurre al minimo i caloriferi in inverno e i sistemi di raffrescamento in estate, con un risparmio non solo economico, ma anche ambientale sulle emissioni di anidride carbonica. Utilizzare al minimo i sistemi di condizionamento dell’aria interna favorisce una maggiore salubrità dell’aria e un miglioramento del benessere termico e acustico in casa.