Costa Rica, quando andare per trovare il caldo


Se si sta organizzando un viaggio in Costa Rica, quando andare è una delle prime cose da stabilire: per poter godere al massimo delle proprie vacanze nello splendido stato centroamericano è bene dare uno sguardo alle sue caratteristiche climatiche; solo così sarà possibile individuare il miglior periodo dell’anno per partire.

La Costa Rica si trova vicina all’Equatore, quindi dal punto di vista delle temperature non ci sono dei grandi sbalzi durante l’anno: nel periodo più freddo ci sono 14/17 gradi, mentre le massime difficilmente vanno oltre i 24/27 gradi; naturalmente il caldo si farà sentire di più nelle zone di pianura e vicino alle coste, mentre nelle zone montuose il clima è più mite.

Quando andare in Costa Rica: i mesi migliori per godersi una bella vacanza

Buona parte del territorio per via del clima tropicale è caratterizzato dalla presenza di piogge abbondanti durante tutto l’anno, ma in alcune zone, in special modo l’altopiano interno e le coste che si affacciano sul Pacifico la stagione delle piogge è limitata ai mesi che vanno da maggio a novembre.

Per chi vuole visitare queste zone, il periodo migliore dell’anno è quello della stagione secca tra dicembre e aprile, con giornate calde e notti fresche: una situazione ideale per godersi una bella vacanza. Quindi quando andare in Costa Rica? Vediamo ora in quali mesi conviene organizzare il viaggio in base alla regione del Paese che si intende conoscere.

Nella zona dell‘altopiano interno, dove si trova anche la capitale San Josè, tra dicembre e aprile le precipitazioni sono ridotte al minimo, il clima è quasi sempre secco, anche se rimane leggermente più fresco se paragonato a quello delle zone delle coste sul Pacifico. Queste rappresentano la meta ideale per chi cerca una vacanza al caldo durante l’inverno: tra ottobre e aprile su questo versante le temperature sono più alte rispetto a quelle che si trovano sulla costa caraibica.

Sul lato caraibico infatti non c’è una vera e propria stagione secca: in questa zona si registrano circa 3.000 millimetri di pioggia durante l’anno. Le precipitazioni sono presenti anche nei mesi di febbraio e marzo, ma i picchi si registrano a dicembre e luglio. A Nord Ovest c’è la zona della savana, ovvero quella meno piovosa.