Cos’è l’orientamento nei ventilatori industriali?


ventilatore industrialeI ventilatori industriali sono apparecchi elettro-meccanici che, mediante pale rotanti azionate da un motore, spostano in maniera continua aria, polvere, vapori, oppure trasportano materiale in sospensione in un gas, ad esempio scarti di lavorazione come i trucioli.

Queste macchine sono costituite da diversi elementi integrati tra loro in maniera tale da risultare il più efficienti possibile.

I ventilatori industriali sono solo uno tra gli elementi che costituiscono l’intero impianto di ventilazione, e sono naturalmente una delle sue parti integranti: per muovere il flusso d’aria secondo le necessità del sistema produttivo, il ventilatore avrà delle condutture in ingresso e in uscita.

Quando si parla di orientamento ci si riferisce alla posizione della mandata, cioè alla direzione del flusso d’aria in uscita.
Il flusso d’aria che entra (aspirazione) è in pratica sempre definito; la mandata (il flusso in uscita) può essere orientato nelle diverse direzioni, verso l’alto o verso il basso, sinistra o destra, anche in posizioni intermedie, a seconda delle necessità e delle destinazioni d’uso.

Va tenuto presente che, più la rete di condutture è corta, maggiore è l’efficacia dell’impianto: ne consegue che la scelta dell’orientamento viene generalmente fatta dall’impiantista, che ha le conoscenze tecniche e l’esperienza per valutare i parametri che intervengono nella progettazione e per considerare le interazioni tra gli elementi che lo compongono.

Esistono normative internazionali che definiscono le posizioni della mandata (e quindi gli orientamenti): sono indicate con un codice alfanumerico in cui la parte in lettere indica in quale senso ruota la girante (RD o LG), mentre la parte in numeri definisce l’angolo di uscita del flusso d’aria.

In totale, sono possibili 16 orientamenti (8 in senso orario e 8 in senso antiorario), tenendo conto del fatto che, in un ventilatore centrifugo, il senso di rotazione si considera guardandolo dal lato del motore.

L’orientamento può variare in base alla tipologia delle pale della girante: nei ventilatori a pale radiali, ad esempio, sono possibili tutti gli orientamenti mentre in quelli a pale curve in avanti o all’indietro sono possibili o solo gli orientamenti orari, o solo quelli antiorari.

Per ottenere un elevato livello di efficienza, è fondamentale scegliere il giusto orientamento della mandata:
in caso contrario si rischia di dover allungare il sistema di tubazioni e condotti che, invece, dovrebbero essere tenuti alla minima lunghezza possibile.

In ogni fase dell’installazione di un impianto di ventilazione industriale devono essere prese le decisione più adatte: scegliere un fornitore in grado di occuparsi della progettazione, dell’installazione e dell’assistenza vuole dire dotare la propria azienda di un sistema di ventilazione creato su misura che, per questo, avrà il miglior rapporto possibile tra budget investito e risultati conseguiti.