Cori: inaugurata via dei Padri Trinitari


La strada che dalla S.P. Cori – Roccamassima porta al Santuario della Madonna del Soccorso è stata intitolata ai Padri dell’Ordine Trinitario che vivono nel luogo sacro.

È stata inaugurata nei giorni scorsi via dei Padri Trinitari, la strada che dall’incrocio con la S.P. Cori – Rocca Massima, ove si trova l’edicola della Madonna, conduce direttamente al Santuario della Madonna del Soccorso. La cerimonia è stata presenziata dal Sindaco di Cori Tommaso Conti e dal Ministro Generale dei Padri Trinitari, padre Josè Narlaly. Hanno fatto da cornice gli Sbandieratori dei Rioni di Cori con il loro corteo ed esibizione. Era presente la Fraternità dei Laici Trinitari di Cori. Al termine è stata celebrata la santa messa e poi un brindisi finale (foto di Mario Mazzone).



La targa toponomastica è stata intitolata ai Padri Trinitari, dal tipico abito tricolore, seguaci di San Giovanni de Matha, che dimorano nel Santuario della Madonna del Soccorso. Sono loro che assicurano all’ambiente le caratteristiche essenziali dello stile di vita trinitario: la semplicità, lo spirito di povertà, la comunione dei fratelli, il richiamo all’interiorità, la preghiera. Sono loro che si occupano della formazione intellettuale e spirituale dei giovani studenti e sacerdoti dell’Ordine Trinitario, che vengono a completare i loro studi di preparazione al sacerdozio o di specializzazione.

La Fraternità dei Laici Trinitari di Cori ha organizzato in queste settimane un calendario di appuntamenti natalizi, iniziati l’8 Dicembre con la rappresentazione Biblica ‘Susanna’. Il 17 Dicembre si è svolta la Festa di San Giovanni de Matha. Le iniziative proseguiranno venerdì 23 Dicembre, alle 17:30, con la proiezione del film ‘Christmas Carol’. Martedì 27, dalle 15:00, la tombolata di Natale. Giovedì 29, alle 17:30, il Concerto di Natale del coro di voci miste ‘Il Madrigaletto’ del Conservatorio Statale ‘O. Respighi’ di Latina, diretto dal M° Nicolò Iucolano. Da non perdere in questi giorni il suggestivo presepe (foto di Pietro Guidi).

Marco Castaldi
Addetto Stampa & OLMR