La concessionaria BMW Autostar si trasforma in ristorante stellato

È successo lunedì 7 maggio in occasione della cena benefica organizzata per festeggiare i 130 anni del Relais & Chateaux “Agli Amici”. A cucinare per gli ospiti, 13 tra i migliori chef stellati d’Italia.

Non accade spesso che un luogo come quello della concessionaria diventi una location speciale in cui organizzare momenti di aggregazione, ed è un’impresa più unica che rara trasformarla in un vero e proprio ristorante stellato. C’è riuscito il Gruppo Autostar che, presso la showroom BMW di Udine, lunedì 7 maggio ha ospitato la cena benefica con la quale si è concluso un lungo percorso di iniziative ed eventi per festeggiare i 130 anni del ristorante Agli Amici della famiglia Scarello, 2 stelle Michelin ed unico Relais & Chateaux della regione.


La concessionaria BMW Autostar si trasforma in ristorante stellato
La concessionaria BMW Autostar si trasforma in ristorante stellato

Il Gruppo Autostar, infatti, ha da subito sposato il progetto celebrativo della famiglia Scarello, condividendo con essa una storia fatta di impegno, innovazione e cura del cliente. Un percorso che Autostar e Agli Amici hanno iniziato a maggio 2017 – parlando diinnovazione e sostenibilità coinvolgendo BMW e la sua gamma di modelli elettrici – e che si è concluso nuovamente assieme con un evento davvero speciale.

Un appuntamento senza eguali che ha riunito 13 tra i migliori chef d’Italia, ognuno dei quali ha realizzato un suo personale menù per gli ospiti dei 13 tavoli imbanditi. Gli spazi BMW Autostar hanno accolto 130 fortunati ospiti – tra cui Federico Izzo e Massimo Senatore, rispettivamente Direttore Marketing e Direttore Vendite BMW Italia – in un’atmosfera letteralmente teatrale: ciascun tavolo risplendeva sotto un fascio di luce ad alto effetto scenico e le portate, servite come opere d’arte, si sono susseguite su un sottofondo musicale ispirato alle più grandi arie liriche.

Un plauso va agli chef delle dimore coinvolte nell’evento che, con maestria e passione hanno fatto vivere a tutti un’esperienza sensoriale unica: La Sommità di Ostuni (1 stella Michelin), Locanda Don Serafino di Ragusa (2 stelle), Don Alfonso a Sant’Agata sui due Golfi (2 stelle), Vespasia a Norcia (1 stella), Enoteca Pinchiorri di Firenze (3 stelle), Arnolfo a Colle Val d’Elsa (2 stelle), Il Luogo di Aimo e Nadia a Milano (2 stelle), L’Albereta di Erbusco, Da Vittorio a Brusaporto (3 stelle), Mirazur a Mentone (2 stelle), Villa Cordevigo di Cavaion Veronese (1 stella), Da Guido a Costigliole di Santo Stefano Belbo (1 stella) e Borgo San Felice a Castelnuovo Berardenga (1 stella).

Tutti i proventi raccolti dall’organizzazione della serata sono stati devoluti alla Casa Famiglia di Fondazione Villa Russiz, struttura che si occupa dell’accoglienza, dell’educazione e dell’inserimento sociale di minori con difficoltà.

 

https://www.autostargroup.com/