Con Zep la stagnatura è eseguita a regola d’arte


Manufatti in metallo soggetti a stagnaturaLo stagno è un metallo dal colore argentato, scarsamente soggetto a ossidazione e di elevata resistenza alla corrosione: per via delle sue peculiari proprietà, esso viene ampiamente utilizzato in ambito galvanico e metallurgico.

Uno dei trattamenti più apprezzati è la stagnatura, deposizione di uno strato sottile e uniforme di stagno su un manufatto metallico che assicura numerosi benefici. Innanzitutto questo “scudo” conferisce all’oggetto l’inattaccabilità da parte di agenti atmosferici e sostanze corrosive, prolungandone così la durata di vita utile.

Altro importante vantaggio è la gradevole finitura estetica assicurata dal trattamento, che regalerà all’oggetto in questione un aspetto brillante e lucido: per questo motivo si fa ampio ricorso alla stagnatura anche a scopi di rifinitura.

Sin da tempi piuttosto remoti la stagnatura è nota all’uomo – pare che già i Romani padroneggiassero tecniche di questo tipo – e con il progresso della tecnologia anche le tecniche di deposizione del metallo sono migliorate costantemente: oggi si impiega prevalentemente il bagno acido al solfato, che assicura la rapidità delle lavorazioni e l’impiego parsimonioso delle materie prime.

Per beneficiare di tutti i vantaggi della stagnatura occorre fare affidamento a chi vanta una lunga esperienza nel settore: a Parma gli oltre quarant’anni di attività di Zep e la certificazione ISO 9001 sono garanzia di un lavoro svolto impeccabilmente.

Zep ha a propria disposizione uno staff specializzato i cui esperti sono in grado di depositare rivestimenti in stagno di spessore certificato e compreso fra 3 e 35 micrometri, su oggetti di metallo quali ferro, rame, bronzo, alluminio e ottone, solo per citarne alcuni. Per informazioni e preventivi: 0521.272883/272811.