Comunicare in modo corretto

Le persone che sanno comunicare efficacemente e con tatto con gli altri non solo riescono a far progredire la loro carriera, ma hanno sempre più successo con i colleghi e, naturalmente, con i capi.

Purtroppo non è dato a tutti di padroneggiare perfettamente l’arte della comunicazione, per sapere come convincere e mobilitare in poche frasi. Essere a proprio agio nell’incontrare, riuscire ad esprimere le proprie opinioni o persino esprimere chiaramente i propri pensieri in una squadra può a volte diventare un’impresa difficile.


Comunicare in modo corretto
Comunicare in modo corretto

Il tocco personale

Tutti i buoni comunicatori diranno che la chiave sta nell’approccio che hai con gli altri. Quando arrivi in ​​ufficio, incontra i tuoi colleghi, salutali e augura loro una buona giornata. Saluta ogni persona che incontri. Mostra agli altri che ti interessa ciò che stanno facendo e chi sono. Hai bisogno di informazioni da un collega? Anche se il tuo bisogno è urgente, prenditi qualche secondo per chiedergli come sta, piuttosto che metterlo fuori questione con la tua richiesta.

 

Ascoltare

Sapere come comunicare è sapere come ascoltare gli altri. Affermarsi in una conversazione non significa interrompere la conversazione con il proprio interlocutore. Assicurati sempre di capire la posizione dell’altro prima di parlare. Evitare di saltare alle conclusioni. Fai domande per essere in grado di rispondere adeguatamente. Resta sintonizzato e verrai ascoltato.

 

Stai attento

Evita di preparare la tua risposta mentre qualcuno ti sta parlando. Abbi cura di ascoltare bene e soprattutto di rimanere concentrato su ciò che ti viene detto. Vagare tra i tuoi pensieri mentre un collega ti sta inviando informazioni importanti può farti perdere velocemente il filo della conversazione.

 

Confermare

Riassumi sempre brevemente la tua comprensione della conversazione con il tuo intervistatore. Una formula semplice come “Se ti capisco correttamente …” o “Quindi, quello che stai dicendo è che …” consente al tuo collega di chiarire i suoi pensieri e di evacuare qualsiasi dubbio nella tua mente. È meglio convalidare subito piuttosto che costringerlo a ripetersi più tardi.